Multipiattaforma News PC PlayStation 4 PlayStation 4 Pro PlayStation 5 Xbox One Xbox One X Xbox Series S Xbox Series X

Tom Clancy’s Rainbow Six Siege: arriva il nuovo evento a tempo limitato “Apocalypse”

Ubisoftannuncia Apocalypse, un nuovo evento a tempo limitato perla Stagione 1 di Anno 6 di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege: da oggi e per due settimane, sino al 18 maggio. Apocalypse introduce una versione post-apocalittica dell’Outback, i giocatori dovranno combattere per il proprio clan, per la libertà e la speranza e per il ritorno alla vita.

Nel mondo di Apocalypse, la dipendenza dell’umanità dall’energia nucleare ha portato alla caduta della civiltà e alla nascita di due clan, i Keepers e i Warband. Questi guerrieri e cacciatori cercano l’ultima pianta sulla Terra, capace di riportare la vita sul pianeta.

La nuova modalità di gioco Contenitorevedrà i giocatori gareggiare come Keepers(Difensori) o Warband (Assalitori) per l’ultima pianta sulla Terra. I Difensori potranno muovere il contenitore della pianta per la mappa mentre gli Assalitori dovranno attivare uno scanner per rilevare i difensori mentre si spostano tra le stanze. L’obbiettivo principale degli Assalitori è di disinnescare il contenitore che trasporta la pianta. Per vincere, gli Operatori Difensori devono proteggere il contenitore sino alla scadenza del tempo. L’ultima ma non meno importante alternativa per aggiudicarsi la vittoria è quella di sbarazzarsi completamente della squadra avversaria. Chi avrà la chiave del nuovo futuro dell’umanità? L’evento Apocalypse ha la sua Collezione di 35 articoli, compresi Fuze, Gridlock, Maverick, Nomad, Twitch, Maestro, Melusi, Rook, Smoke e Valkyrie. Il giocatore avrà accesso a caschi, skin di armi e uniformi personalizzate. Tutti gli oggetti personalizzabili a tempo ed esclusivi per ogni Operatore sono disponibili per l’acquisto come bundle nella sezione Negozio per 1680 Crediti R6 o tramite il Pack Apocalypseper 300 Crediti R6 o 12,500 Renown.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.