Multipiattaforma News PC PlayStation 4 PlayStation 5 Xbox One Xbox Series S Xbox Series X

Tales of ARISE: data di lancio e gameplay in due nuovi trailer

Tales of ARISE sarà disponibile il 10 settembre 2021 per PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X|S and PC. Il gioco segna un nuovo capitolo nel brand di Tales of – una serie con più di 25 anni alle spalle – e rappresenta l’evoluzione della saga JRPG. I giocatori che acquisteranno il gioco per PlayStation 4 saranno in grado di fare l’upgrade gratuito a PlayStation 5. Per i giocatori Xbox, Tales of Arise avrà un Cross-generation Double Pack che contiene sia la versione Xbox One sia quella Series X|S*.

I giocatori saranno immersi nella storia di un mondo composto da Rena, la stella che ha governato il pianeta Dahna con mano di ferro per i precedenti 300 anni. Gli abitanti di Rena hanno svuotato Dahna delle sue risorse naturali, schiavizzando gran parte della popolazione per raggiungere questo scopo. Questa storia, che segue la battaglia per liberare Dahna da suo destino, sarà vissuta attraverso gli occhi di Alphen, un abitante del pianeta col volto coperto da una maschera di ferro, che lotta per liberare il suo popolo, e Shionne, una ragazza di Rena, in fuga dai suoi compatrioti. Nel corso del viaggio, saranno raggiunti da diversi personaggi, come Rinwell e Law, che li aiuteranno nella loro lotta per la libertà.

Tales of ARISE conserva il DNA della serie, ma alza ancora di più l’asticella usando l’”Atmospheric Shader” sviluppato dai BANDAI NAMCO Studios che aggiunge un tocco nuovo alla grafica, rendendola come se fosse disegnata a mano. Questo aumenterà la sensazione di immersione dei giocatori e rappresenterà al meglio il vivido nuovo mondo nel quale dovranno esplorare numerosi ambientazioni e aree. Anche il combattimento è stato evoluto aggiungendo più effetti diretti e attacchi per garantire maggiore spettacolarità e un feedback più diretto e basato sulle azioni del giocatore.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Paolo Lorenzini

Editor in chief di Serial Gamer, dopo anni di gavetta su diversi portali videoludici ne crea uno nuovo perché crede in un'informazione libera ed obiettiva.