Multipiattaforma Nintendo Switch PlayStation 4 Recensioni Recensioni Giochi

Atelier Dusk Trilogy Deluxe Pack: Il Ritorno degli Alchimisti del Crepuscolo – Recensione

Che la saga Atelier sia una delle più importanti del genere JRPG lo sanno i veterani di tutte le avventure che la compongono come i neofiti, i quali ne hanno solo sentito parlare.

Il ciclo dei vari capitoli compone un vero e proprio mostro sacro della videoludica orientale e non solo, e gli sviluppatori di Gust, come gli editori di Koei Tecmo hanno sempre messo un impegno artistico e tecnico instancabile per mantenere la serie come una delle più amate dai fan di tutto il mondo.

Alla pletora di episodi che compongono questa saga si era da poco aggiunto l’apprezzato capitolo chiamato Atelier Ryza: Ever Darkness and the Secret Hideout, che aveva per l’ennesima volta colpito positivamente l’affezionato fandom che aveva accolto con entusiasmo la modernità dell’opera e il suo occhio di riguardo alla tradizione: ne avevamo parlato nella nostra Recensione.

Con l’arrivo del 2020 gli sviluppatori non hanno però dormito sugli allori del successo della loro ultima fatica, e dopo aver fatto centro con il nuovo, ecco che ripresentano il classico: il 14 gennaio ecco che esce l’edizione rimasterizzata dei titoli della saga atelier appartenenti al ciclo Dusk, Atelier Dusk Trilogy Deluxe Pack.

Resa disponibile su Playstation 4 e Nintendo Switch, questa edizione speciale edita da Koei Tecmo in formato digitale ripropone sulle ultime console i tre titoli di Atelier Ayesha: The Alchemist of Dusk DX, Atelier Escha & Logy: Alchemists of the Dusk Sky DX e Atelier Shallie: Alchemist of the Dusk Sea DX. Essendo nella versione DX tutte e tre le produzioni sono corredate di relativi DLC, usciti solo successivamente alla loro originale release su PS3.

Non siamo qui ovviamente per andare ad indagare la qualità dei titoli in questione: stiamo infatti parlando di alcuni tra i capitoli più apprezzati ed emblematici in assoluto della saga, accomunati tra di loro non tanto dal fatto di essere sequel diretti, ma quanto più per quello di essere ambientati nello stesso mondo, che gli sviluppatori hanno immerso nelle tematiche tipiche di tutta la saga. A completare la proposta e a renderla una tra le più apprezzate è stata poi la caratterizzazione dei vari personaggi sui tre titoli: approfondita e curata al punto da creare diverse empatie e forti emozioni, è proprio questa ad aver fatto maggiormente breccia nel cuore dei fan.

Dal punto di vista del gameplay la formula è anche qui quella che abbiamo imparato a conoscere ed amare: un JRPG venato con forti venature legate al crafting e alla gestione delle risorse è qui espletato in maniera sublime e veramente in grado di definire quella che è la Regola D’Arte. I combattimenti saranno strutturati a turni, con la possibilità di velocizzare le linee temporali per aumentare i ritmi del gioco e tentare di dare comunque una “svecchiata alle proposte”.

Il punto di vista tecnico è quello che interessa maggiormente quando ci troviamo a trattare di produzioni come queste: siamo davanti ad una rimasterizzazione di tre titoli originari di Playstation 3, che si mostrano qui sulle console di ultima generazione con risultati soddisfacenti. Sia su Playstation 4 che su Nintendo Switch (docked e non) la resa a schermo gode di colori maggiormente brillanti che in precedenza e un frame rate granitico: le texture e i poligoni sono molto più definiti rispetto ai tempi della PS3, e anche il comparto sonoro è enormemente arricchito, grazie all’implementazione di tutte le OST introdotte con i vari DLC.

Di fatto le migliorie si fermano in ogni caso qui: non essendo un remake ma una remastered, il risultato è del tutto apprezzabile, e anche senza operare alcun tipo di rivoluzione troppo radicale la qualità del lavoro e conseguentemente del prodotto si pone senza intoppi su un livello alto e perfettamente in linea con la richiesta realistica dei giocatori di tutto il mondo.

E per loro che in fondo nasce Atelier Dusk Trilogy Deluxe Pack: non si tratta solo della nostalgia per qualcosa che non c’è più, ma l’arrivo delle tre remastered, insieme a tutte le loro migliorie porta un motivo di celebrazione di un alto che Gust ha dimostrato di essere in grado di replicare. Certo, le prossime avventure della serie Atelier potranno essere tutte esperienze di prima classe, ma con la remaster del ciclo Dusk i veterani non correranno il rischio di dimenticarsi della grandezza di questa parentesi, e i neofiti troveranno il modo di conoscerla come fosse nuova e sempre fresca.

Versione testata: PS4, grazie al codice fornito dagli sviluppatori

Atelier Dusk Trilogy Deluxe Pack

7.7

Trama/ Ambientazione

8.0/10

Gameplay

7.8/10

Grafica

7.5/10

Sonoro

7.7/10

Longevità

7.8/10

Qualità Remaster

7.5/10

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Pietro Ferri

Senior Editor di Serial Gamer, è un appassionato di videogames fin da tenera età. Si interessa con dedizione all'approfondimento di qualunque forma d'arte che riesca a trasmettergli emozioni

Potrebbero anche interessarti