Giochi da Tavolo Recensioni

Pokemon TCG: Legami Inossidabili – Uniti e Invincibili – Recensione

Che il gioco di squadra fosse una carta vincente i veri allenatori lo sapevano ben prima che un gioco di carte glielo rivelasse.

Dopo l’avvento di Gioco di Squadra tra le espansioni di Pokémon TCG ecco dunque che puntuale arriva anche la sua confermazione, concettuale e non. Si tratta di Legami Inossidabili, l’ultimo venuto nel gioco di carte collezionabili degli amatissimi mostriciattoli tascabili.

Portando con se 210 nuove carte di cui 7 nuove carte Alleati, la nuova espansione si pone immediatamente e con chiarezza nel suo compito principale: irrobustire il metagame avviato da Gioco di Squadra per rendere sempre più solido uno dei giochi di carte più longevi. Non abbiamo con Legami Inossidabili l’imbocco di una nuova rotta quindi, come più volte avevamo avuto modo di osservare con le precedenti implementazioni, ma un altro, deciso, passo sulla strada intrapresa recentemente.

Fare in questa maniera è corretto: se non si agisse così si rischierebbe di fare cadere nel vuoto un’azione coraggiosa precedentemente compiuta, e che si mostra ora parte di un progetto più grande, che siamo tutti curiosi di vedere dove porterà.

Introdotte con Gioco di Squadra, si ripresentano con Legami Inossidabili le carte alleati, sempre più potenti e in grado di ribaltare l’andamento di qualsiasi partita se giocate con sapienza. Sono infatti molte di queste carte ad essere tra quelle da tenere maggiormente sott’occhio se si cercano gli elementi più impattanti dell’espansione:

Le strategie dei giocatori potranno incentrarsi sull’usare il potere distruttivo di coppie come Reshiram e Charizard Gx, o dui più inediti, come Lucario e l’ultimo arrivato Melmetal Gx, o Machamp e Marshadow Gx.

Una volta riusciti a bilanciare il proprio mazzo in modo tale da rendere più semplice e veloce possibile il dispiegamento di queste potenti creature, gli allenatori potranno dare vita a battaglie fuori dal comune, e temprare i legami Pokémon-allenatore loro e degli avversari fino a renderli davvero inossidabili.

Sempre parlando di mazzi, come d’uopo Legami Inossidabili porta con sé due nuovi deck tematici già pronti alla battaglia, volti a presentare le carte della nuova espansione e indirizzare i giocatori verso quello che è il canovaccio di uno stile di gioco che segue il meta corrente: questa volta abbiamo il piacere di accogliere Circolo voltaico e Mente marziale.

Il primo di questi, circolo voltaico, si affida al potere dei pokemon di tipo elettro capitanati dal potente Zeraora: sfruttando infatti le capacità di Magnezone di accumulare carte energia, sarà facile per gli allenatori caricare il possente attacco Scarica di Zeraora, che sarà accompagnato nel portare danno anche dai pokemon Dodrio e Raticate.

Per quanto riguarda invece Mente Marziale, il mazzo si prefigge sempre di usare una strategia di supporto a dei potenti damage dealer, ma in questo caso con qualche chicca in più: si tratta di un deck doppio tipo Psico fuoco, che si basa sull’utilizzo dell’abilità report mentale di Mewtwo per prendere in mano la carta aiuto Saldatrice, che a sua volta permette di caricare i possenti attacchi infuocati di Incineroar e i suoi bollenti fratelli. Saranno le cattive intenzioni degli allenatori ad alimentare le fiamme!

Dal punto di vista artistico, la qualità degli artwork delle card, pur rimanendo comunque elevato, sembra fare un passo indietro rispetto le espansioni precedenti: sarà perché non ho mai apprezzato le illustrazioni dei pokemon “di pongo”, o sarà perché mediamente la qualità illustrativa mi è sembrata comunque inferiore rispetto a Gioco di Squadra o le altre implementazioni più vecchia, da collezionista l’arrivo di Legami Inossidabili mi ha lasciato non del tutto soddisfatto, con ancora un po’ di” fame”.

Rispetto ad una qualità media più bassa del solito però si ergono all’interno dell’espansione alcune carte che sono dei veri e propri pezzi d’arte da incorniciare: penso in questo momento alle carte alleati a figura intera Reshiram e Charizard GX, o Greninja e Zoroark GX, che con la loro bellezza davvero straripante contribuiscono a caratterizzare un’espansione, al meno dal punto di vista artistico, un po’ squilibrata tra quelli che sono dei risultati medi insoddisfacenti e degli alti magnificamente eccellenti.

A questa espansione va poi ad accompagnarsi i vari pacchetti dedicati all’uscita del film Detective Pikachu, che attraverso i sui “dossier” propongono ai collezionisti carte uniche e di ottima fattura, recanti gli artwork dei nostri beniamini esattamente come appaiono all’interno del live action. Si tratta di prodotti da non farsi scappare, e sto parlando sia delle carte, sia del biglietto del cinema!

In conclusione, Legami Inossidabili si pone come un importante passo di assestamento all’interno del percorso del Pokemon TCG. Rinforzando il meta introdotto da Gioco di squadra con l’arrivo di nuove e potenti carte alleati, l’espansione prepara in maniera ottimale la strada per quello che verrà dopo.

Caratterizzata da una qualità artistica altalenante tra artwork mediocri e vere e proprio opere d’arte, Legami Inossidabili si fa fiancheggiare anche dalle carte collegate al film Detective pikachu, al cinema in questi giorni, formando così un’offerta comunque solida e interessante per tutti gli appassionati del GDC, sia che siano collezionisti che giocatori.

Il Legame con i nostri Pokemon sarà davvero inossidabile e non se ne vede la fine

Pokemon TCG: legami Inossidabili

7.7

Voto Serial Gamer

7.7/10

Pietro Ferri

Senior Editor di Serial Gamer, è un appassionato di videogames fin da tenera età. Si interessa con dedizione all'approfondimento di qualunque forma d'arte che riesca a trasmettergli emozioni

Potrebbero anche interessarti