Android iOS Mobile Multipiattaforma PC Recensioni Recensioni Giochi

The Elder Scrolls: Legends – Isola della Follia, Tra carte e follia – Recensione

A due anni dall’uscita di The Elder Scrolls: Legends, Bethesda, con la collaborazione del team Sparkypants Studios, continua a supportare il suo spin off incentrato sulle carte da gioco pubblicando nuovi aggiornamenti e nuove espansioni. In questo caso da qualche settimana è disponibile il nuovo DLC intitolato Isola della Follia, che porta alcune novità all’interno del titolo aggiungendo contenuti, missioni e carte inedite.

Alla ricerca di una cura

Isola della Follia è solo l’ultimo di diverse espansioni che hanno aiutato a far crescere l’universo di The Elder Scrolls: Legends, in particolare questo DLC ci porta a vivere l’esperienza di Talym Rend, un ex-capo spia Dunmer, alle prese con la malattia mentale del figlio. Questo problema lo porterà a sbarcare proprio sulle lande che danno il nome al contenuto aggiuntivo, ossia le Isole della Follia (già presenti in Oblivion tramite un apposita espansione), governate dal Signore della Follia, il Principe Daedrico Sheogorath, per chiedere aiuto proprio a quest’ultimo al fine di cercare una cura per la sua progenie.
L’avventura si snoda in tre atti, composti da tre livelli, con ognuno di questi composti a loro volta da diversi livelli intervallati da cut scene semi statiche.
Come sempre il lavoro degli sviluppatori per far immedesimare al meglio i giocatori è ottimo dato che è presente sia il doppiaggio che i sottotitoli in italiano che permettono di carpire ogni dettaglio dell’espansione tra personaggi chiave e caratteristiche delle nuove carte.

Nuove carte e meccaniche

Oltre a introdurre una nuova serie di missioni e personaggi carismatici l’espansione porta in dote ben cinquantacinque carte inedite oltre ad una nuova tipologia di carte chiamate “carte doppie”, quest’ultime sono caratterizzate dalla possibilità di dividersi una volta pescate dal mazzo aggiungendo ancor di più varietà e dando più possibilità al giocatore.
Oltre a ciò sono stati implementati due nuovi stati, Mania e Follia, il primo permetterà di pescare una carta in caso si sia in possesso della creatura con la salute più alta, mentre il secondo sarà basato sul possesso della creatura più potente, in caso si abbia quest’ultima tra le proprie carte si infliggeranno danni bonus all’avversario.

In conclusione The Elder Scrolls: Legends – Isola della Follia è una buona espansione che porta con sé alcune novità interessanti sia per quanto riguarda la storia sia per il gameplay con nuove tipologie di carte e stati. Forse l’unico neo di questa espansione è riscontrabile nel prezzo con quest’ultimo che si assesta sui 19.99€ (1000 pezzi d’oro ad atto) o 49,99€ se si sceglie di portarsi a casa il pacchetto premium.

*Versione testata: Tablet Android, grazie al codice fornitoci dal publisher

The Elder Scrolls: Legends - Isola della Follia

0.00
8

Trama

8.0/10

Gameplay

8.5/10

Grafica

8.0/10

Sonoro

8.0/10

Longevità

7.5/10

Pro

  • 55 nuove carte
  • Buona storia
  • Nuove meccaniche e tipologie di carte

Contro

  • Prezzo

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.

Potrebbero anche interessarti