Logo Serial Gamer Videogiochi
Logo Serial Gamer Videogiochi
2
Condividi sui Social!

Dopo le avventure passate in quel di Hope County, Montana, con Far Cry 5 e Far Cry New Dawn Ubisoft cambia decisamente rotta e con la nuova iterazione della serie, Far Cry 6, punta su Cuba e la terra di Yara, un’isola caratterizzata da tirannia e ribellione nella quale si passa velocemente da spargimenti di sangue a feste sfrenate. È questo il mood del nuovo capitolo della serie dove impersoneremo Dani Rojas, uno dei rivoluzionari che si contrappongono al tiranno Anton Castillo, un vero e proprio dittatore che combanda Yara con pugno duro, terrore e agonia. Vediamo dunque se lo sparatutto open world targato Ubisoft è riuscito a ristabilire i valori della serie dopo un New Dawn che sicuramente non ha lasciato il segno.

La liberazione di Yara

La vicenda come detto si svolge nella terra di Yara con “El Presidente”, Anton Castillo, interpretato dall’incredibile Giancarlo Esposito, che controlla l’intera terra gestendo in particolare le coltivazioni di Viviro, una speciale spezia che addirittura permette di curare il cancro e, ovviamente, è desiderata da tutto il mondo. Da buon dittatore Castillo assoggetta chiunque gli passi davanti schiavizzando la gente di Yara proprio per metterla a lavoro nei suddetti campi di coltivazione oppure reclutandola nel suo esercito che presenzia in tutta l’isola.
Ad un’aspra dittatura corrisponde quasi sempre un gruppo di ribelli, che troviamo in questo caso nella Libertad, il movimento guidato da Clara Garcia con la collaborazione di Juan Cortez nel quale, dopo una serie di avvenimenti,
prenderà parte anche il nostro Dani Rojas, il quale sarà il vero e proprio ago della bilancia della rivolta.
Ma la sola Libertad non basta per rovesciare il governo di Castillo ed è così che siamo costretti a reclutare altre tre fazioni per dar vita al complicato piano di ribellione: troviamo innanzitutto la famiglia Montero che si occupa della
regione di Madrugada impegnata a fronteggiare il parente di Castillo José; nella regione Valle de Oro spiccano i Maximas Matanzas, un gruppo fuori di testa che tra trasgressioni e musica la vuole far pagare a Maria Marquessa, insieme al Dr. Edgar Reyes; infine troviamo le Leggende del ’67, capitanate da El Tigre, fronteggiano a testa alta l’Admiral Benitez in quel de El Este.
Tutte queste faide dovranno essere risolte prima dello scontro finale col tiranno di Yara, andando a creare una vera e propria grande alleanza per poter riconquistare il territorio.

far cry 6 raggiunge i 60fps su console ma saluta il ray tracing gamesoul Serial Gamer

Nella trentina di ore utili per portare a casa il finale ci ritroveremo in una serie di situazioni che oscilleranno dalla serietà e dalla crudeltà di Castillo al tono più scanzonato e allegro dei Libertad, forse in alcuni momenti anche troppo, con tutti i personaggi che risultano ben caratterizzati e interessanti, soprattutto per quanto riguarda i ribelli.
Parlando poi di Castillo, il cattivo gode di una buona caratterizzazione anche se non raggiunge gli altri picchi della serie come abbiamo visto con Vaas Montenegro o Pagan Min, anche perchè la sua presenza a schermo risulta abbastanza risicata e non viene analizzata minimamente il suo rapporto con il figlio Diego, quest’ultimo contrario agli spargimenti di sangue senza motivo.

far cry 6 ytf Serial Gamer

Attività su attività

Per Far Cry 6 ha scelto di mantenere il classico gameplay e struttura del gioco che si è visto nei passati capitoli con l’isola di Yara che viene suddivisa in tre macroregioni nelle quali sarà presente il boss di turno con il quale andremo a combattere una volta svolte tutte le interessanti missioni proposte dalle varie fazioni. Oltre alle missioni principali troviamo moltissime missioni secondarie tra cui le interessanti Storie di Yara per approfondire le vicende degli abitanti oppure le più classiche quest incentrate sull’indebolire il potere di Castillo: si va dalla liberazione dei più classici avamposti e dei posti di blocco alla distruzione delle contraeree nemiche, sequenze che dopo qualche ora di gioco potrebbero risultare ripetitive visto la loro semplicità; sono poi presenti una serie di attività secondarie tra corse da fare con i vari mezzi a disposizione (auto, quad, moto ad acqua, barche ecc), o la ricerca dei tesori presenti sull’isola senza contare poi i minigiochi come il combattimento tra galli, il domino e la pesca.
Certo di roba da fare ce n’è eccome anche se dopo la prima area avremo già avuto l’occasione di prender parte alla totalità delle attività con quest’ultime che alla lunga potrebbero diventare ripetitive.

22180 Serial Gamer

Solito gunplay con l’aggiunta dei Supremo e degli Amigos

Per quanto riguarda il gunplay il feeling è il classico della serie con una ricca quantità di armi a disposizione tra pistole, fucili d’assalto e mitra fino ad arrivare ai lanciamissimili e al più iconico arco. Ogni bocca da fuoco è ben riprodotta con la possibilità di andare a modificarne diversi aspetti per renderle sempre più performanti ed adeguate alla situazione: è possibile infatti applicare il silenziatore per aver la meglio in maniera più stealth oppure migliorare la cadenza di fuoco e puntare sull’aggiunta di danni extra modificando anche le munizioni. Purtroppo però alcune armi risultano meno equilibrate di altre e nel nostro caso ci siamo ritrovati ad imbracciare l’arco praticamente in ogni situazione vista la possibilità di applicare le classiche munizioni esplosive utili in qualsiasi sparatoria accesa.
Una delle grandi novità dell’arsenale la troviamo nei Supremo, degli zaini che, una volta caricati a suon di proiettili e uccisioni, ci consentono di utilizzare una vera e propria mossa finale che va dal lancio di una serie di missili oppure degli impulsi eletromagnetici e così via; purtroppo però questa mossa va a sbilanciare un po’ i combattimenti visto che soprattutto il primo Supremo consente di aver la meglio facilmente su qualsiasi mezzo nemico compresi i temibili carri armati.

far cry 6 image 6 1536x864 1 Serial Gamer

Oltre a tutto questo poi troviamo i fantastici Amigos, cinque animali che possono seguirci all’interno dell’avventura una volta sbloccati, si passa dal simpatico e poco raccomandabile coccodrilo Guapo al piccolo cagnolino Chorizo, anche se il più utile e forte è senza dubbio l’ultimo che ovviamente non vi spoileriamo (gli altri si sono visti e rivisti nei vari trailer).

Luoghi sfide e abilita di Far Cry 6 Amigo Serial Gamer

Yara in inglese

Yara è un’isola cubana ed è realizzata decisamente bene con il tropicale che la fa da padrone: foreste, fiumiciattoli e qualche piccola cittadina vanno a delineare la grandissima, forse anche troppo, mappa di questo sesto capitolo che ci terrà incollati per ore e ore alla ricerca delle varie attività e dei tesori più perduti. In generale il gioco regala diversi scorci degni di nota anche se avremmo preferito qualche spunto in più nella realizzazione con qualche ambientazione che risulta un po’ generica e poco caratterizzata. A livello tecnico invece il gioco non presenta particolari sbavature sia durante le cutscene sia durante le fasi più concitate con la realizzazione delle prime che risulta davvero piacevole.
Buonissimo il comparto sonoro che con le sue musiche latinoamericane permettono di immedesimarsi nell’atmosfera diventando un vero e proprio yarano mentre si è in macchina; purtroppo però non è presente il doppiaggio in italiano con la localizzazione nostrana presente solo con i sottotitoli.

far cry 6 ultra Serial Gamer

Il ritorno di Far Cry

Se dopo Far Cry New Dawn si poteva dire che Ubisoft avesse in qualche modo smarrito la via con questo sesto capitolo i ragazzoni canadesi riescono a rimettere la serie in carreggiata proponendo un vastissimo open world con un’attenzione particolare alla narrativa. Purtroppo però quest’ultima passa troppo velocemente da fasi nel quale si prende molto sul serio a sezioni dove i protagonisti si comportano in tutt’altra maniera, forse si poteva spingere ancor di più sulla presenza di Castillo per dar vita ad una storia davvero indimenticabile.
Così come la narrazione anche il gameplay vive di alti e bassi con il gunplay che rimane quello di sempre, frenetico e piacevole, che si va a scontrare però ad un’intelligenza artificiale veramente basilare.

*Versione Testata: PS5, grazie alla copia promo mandataci dal publisher

Far Cry 6

€ 69,99

File votoFarcry6 Serial Gamer

  • Trama/Ambientazione 75% 75%
  • Gameplay 80% 80%
  • Grafica 80% 80%
  • Sonoro 75% 75%
  • Longevità 85% 85%

Pro

  • Personaggi ben caratterizzati
  • Gunplay classico di Far Cry
  • Moltissime cose da fare…

Contro

  • IA Deludente
  • Troppi passaggi repentini tra serietà e spensieratezza
  • … anche se alla lunga potrebbero essere ripetitive
Condividi sui Social!

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.

 Seguici su: