Fumetti Recensioni Recensioni Fumetti

Il Nuovo Mondo – Un futuro distopico dannatamente attuale – Recensione

Dopo averla annunciata insieme a Zero durante lo scorso Lucca C&G, saldaPress propone finalmente in italiano un’opera di Aleš Kotprobabilmente l’autore emergente più impegnato a livello politico-sociale del panorama fumettistico americano: stiamo parlando de Il Nuovo Mondo, volume che contiene tutti e 5 gli albi che compongono la mini serie disegnata da Tradd Moore (Silver Surfer Nero) e pubblicata negli USA da Image Comics nel corso del 2019. 

Nuovo mondo, vecchie abitudini

La trama de “Il Nuovo Mondo” è ambientata in un prossimo futuro, nel 2037, in cui gli Stati Uniti dopo che delle bombe nucleari hanno disintegrato cinque delle principali città a stelle e strisce ed aver subito la conseguente Seconda Guerra Civile Americana sono ora smembrati e devastati. Buona parte di quelli che erano gli USA sono stati conquistati da forze d’invasione estere che hanno approfittato del conflitto interno, mentre alcuni stati americani hanno opposto resistenza, tra i quali la Nuova California, che è proprio il luogo dove inizia la storia sceneggiata da Kot. 

Non fatevi però confondere dal mio utilizzare il termine “resistenza”, perché la Nuova California non è basata su chissà quali valori sociali o di fratellanza ma anzi è il simbolo di un capitalismo ancora più sfrenato di quello dei giorni nostri, in cui le persone sono condizionate irrimediabilmente da media corrotti e poteri forti che controllano praticamente ogni aspetto delle loro vite. 

In questo scenario i protagonisti principali della vicenda raccontata ne Il Mondo Nuovo sono due: Stella Maris e Kirby Shakaku Miyazaki.

Stella Maris è una cacciatrice di taglie, seconda per popolarità nel reality “I Guardiani” che trasmette in diretta televisiva le catture effettuate dai partecipanti e che permette al pubblico di scegliere, attraverso una votazione, se risparmiare o uccidere i criminali braccati. La nostra eroina però si rifiuta di uccidere e se ne frega del tele-voto, continuando ad utilizzare armi stordenti e non letali per fare il suo sporco lavoro. 

Kirby Shakaku Miyazaki invece è un hacker etico maniaco dell’ordine, astemio e idealista che cerca di sovvertire il sistema attraverso azioni eclatanti, come per esempio cercare di fermare la trasmissione del reality sopra citato. 

I due personaggi si incontrano per caso in una notte di relax in discoteca e dal momento in cui si concedono del sano sesso nei bagni del locale la loro vita subirà dei notevoli cambiamenti.

Il Nuovo Mondo
Il Nuovo Mondo
Editore:saldaPress
Sceneggiatura:Aleš Kot
Disegni:Tradd Moore
Colori:Heather Moore
Copertina:Tradd Moore, Heather Moore
Pagine:176
Prezzo:19,90 €
Data Di Uscita:18 giugno 2020

Senza spoilerarvi ulteriormente le vicende del fumetto, la trama scorre in maniera veloce e sceneggiata in maniera brillante dalle sorprendenti mani di Kot tra colpi di scena, inseguimenti e azione, parlando di tematiche molto importanti e attuali che passano e partono dall’incontro e dall’amore che nasce tra i due protagonisti, inizialmente diametralmente opposti. 

Aleš Kot come sempre (per chi come me ha già letto altre sue opere in originale non legate a personaggi e saghe Marvel e DC) riesce ad usare toni ironici ed irriverenti per veicolare messaggi attuali ed importanti e Il Nuovo Mondo è assolutamente un’opera che ne conferma il genio creativo e lo consacra nella lista degli autori da seguire con molta molta attenzione.

Un futuro psichedelico

Il connubio con Aleš Kot ci mostra anche un Tradd Moore in gran spolvero che con i suoi disegni riesce a rendere alla perfezione il futuro distopico immaginato dallo sceneggiatore. Moore si dimostra perfetto per quest’opera con disegni carichi di espressività e che riescono a rappresentare perfettamente tanto le scene di azione e i movimenti dei personaggi quanto le scene statiche, con alcune tavole che sembrano davvero dei “ritratti” psichedelici di un non troppo lontano futuro, in questo caso aiutato dalle scelte dei colori, ad opera di Heather Moore.  

Le tavole sono piene e ricche di dettagli e Tradd Moore da il meglio di sé anche sulla caratterizzazione dei personaggi, soprattutto i protagonisti che risultano allo stesso tempo contaminati da tantissime influenze ed originali. Il disegnatore riesce ne Il Nuovo Mondo, infatti, a mescolare sapientemente contaminazioni giapponesi/orientali con le classiche visioni distopiche sci-fi delle produzioni occidentali, lasciandoci letteralmente sbalorditi in più di un’occasione durante la lettura del fumetto. 

In conclusione Il Nuovo Mondo di Aleš Kot e Tradd Moore è un volume che non può assolutamente mancare nelle librerie degli appassionati, sia degli amanti delle storie sci-fi/distopiche sia di tutti coloro che amano i comics originali americani che non parlano di supereroi. Un’opera che riesce, come detto sopra, a veicolare messaggi quantomai importanti nei nostri giorni attraverso la storia d’amore di due personaggi agli antipodi con una buona dose di critica, per nulla velata, al capitalismo frenetico e galoppante e alle peggiori derive della società moderna.

SaldaPress continua ad arricchire il suo catalogo con opere di un livello qualitativo altissimo portando in Italia alcuni tra i più bei fumetti del panorama USA e lo fa con adattamenti, traduzioni e una cura dei dettagli semplicemente perfetti. 

*Recensione effettuata grazie ad una copia digitale del volume fornita da saldaPress.

 

Il Nuovo Mondo

19,90€
9.5

Voto Serial Gamer

9.5/10

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Paolo Lorenzini

Editor in chief di Serial Gamer, dopo anni di gavetta su diversi portali videoludici ne crea uno nuovo perché crede in un'informazione libera ed obiettiva.

Potrebbero anche interessarti