Multipiattaforma Nintendo Switch PC PlayStation 4 Recensioni Recensioni Giochi Xbox One

Summer in Mara: Pace sull’Isola – Recensione

Con l’estate che si avvicina e le temperature che iniziano finalmente a salire anche il popolo dei videogiocatori deve farsi la fatidica domanda: cosa combinare durante la stagione più calda dell’anno? Alcuni risponderanno alla calura con piscine, gelati o gite in montagna, altri si rinchiuderanno nelle loro case sotto l’egida del condizionatore. Gli sviluppatori di Chibig però, propongono un soggiorno sulla colorata isola di Mara.

Sviluppato appunto da Chibig ed edito dalla stessa software house, Summer in Mara rappresenta per questi professionisti una sfida per nulla da sottovalutare: dopo aver infatti maturato una certa esperienza con titoli rilassanti e narrativi prima su dispositivi mobile e successivamente su PC e PS4, l’ultimo progetto è pronto a sbarcare sull’ammiraglia di Sony, Steam e per la prima volta su Xbox One e Nintendo Switch. È proprio su quest’ultima console che abbiamo avuto il piacere di provare il gioco, e questo è quello che ne è uscito.

Appena avviata l’applicazione ci viene mostrato un breve filmato introduttivo volto a presentare il nostro giovane avatar, una ragazzina di nome Koa, priva di genitori e persa infante sull’isola, dove viene accudita e cresciuta dalla vecchia Haku Che le insegna a vivere in comunione con la natura e lo spirito della terra di Mara.

La piccola fa suoi gli insegnamenti della vecchia e senza neanche accorgersene crea un profondo legame con l’isola, prendendo ciò che questa le può donare e ripagandola con impegno e cura, ma un giorno all’orizzonte ecco che si avvicina una misteriosa nave che batte la bandiera dei pirati

L’arrivo del veliero porterà Koa a viaggiare per l’isola di Mara come mai aveva fatto, fare nuove conoscenze e scoprire i misteri di questa terra antica, fino ad oggi protetta dal resto del Mondo.

Dal punto di vista del gameplay, Summer in Mara propone un comparto fresco e accattivante, forse già visto ma comunque del tutto godibile proprio perché “rassicurante” nel suo essere classico. Si tratta di un rilassato adventure game immerso in un sandbox arioso, dove i giocatori dovranno proseguire nella semplice storia proposta e allo stesso tempo prendersi cura della fattoria di Koa e dell’isola, portando a essere fiorente la prima e rigogliosa la seconda. La tematica dell’equilibrio con la natura infatti sarà fondamentale durante il corso di tutta l’avventura, e ci accompagnerà anche attraverso la vasta gamma di missioni secondarie, godibilissime e utile incentivo all’esplorazione dell’isola di Mara. Lo scopo finale del gioco potrà dunque rimanere quello di concludere la storia, ma il viaggio sarà la cosa migliore e la sua lunghezza verrà determinata dalla nostra voglia di indugiare nelle nostre passeggiate per l’isola, porci nuovi obiettivi e respirare davvero l’estate a Mara.

La cosa di gran lunga migliore dell’opera è in ogni caso il comparto artistico: dal punto di vista grafico il titolo propone un comparto semplice in game, con poligoni soddisfacenti anche se non particolarmente curati, specie sui personaggi. D’altro canto, la cura si vede in grande parte riversata sulle ambientazioni, che rendono di fatto l’isola di Mara la vera protagonista della produzione. I colori brillanti e la possibilità di percepire davvero un’aria rilassante creano una cornice maestosa per un’avventura che assume i contorni di un giro turistico del mondo di gioco. Fiore all’occhiello del comparto sono poi le illustrazioni presenti nel gioco relative a personaggi e elementi vari: le key art presentano uno stile artistico sopraffino, in grado di richiamare con forza lo stile dello studio Ghibli nel suo migliore spolvero e riuscendo di conseguenza a creare la percezione di trovarsi all’interno di un universo incantato e accogliente, dove è possibile trovarsi in pace mentre si vive qualcosa di davvero bello.

In conclusione, Summer in Mara è completamente promosso: lo sbarco di Chibig su Xbox One e sulla console ibrida di Nintendo, oltre al ritorno su Playstation 4 e PC, prende rapidamente forma come opera brillante e soddisfacente: tutto all’interno del titolo, dai personaggi alle ambientazioni, collabora per creare un universo ovattato dove i giocatori possono perdersi in tranquillità, rilassati e felici, venendo cullati da un comparto artistico di prim’ordine e una narrativa sognante e ariosa.

Summer in Mara è una favola estiva da raccontare alla sera prima di addormentarsi, e in grado di far sentire freschezza e pace anche nelle notti più afose.

*versione testata: Nintendo Switch, grazie al codice fornito dal publisher

Summer in Mara

7.6

Trama/Ambientazione

8.5/10

Gameplay

7.0/10

Grafica

8.0/10

Sonoro

7.0/10

Longevità

7.5/10

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Pietro Ferri

Senior Editor di Serial Gamer, è un appassionato di videogames fin da tenera età. Si interessa con dedizione all'approfondimento di qualunque forma d'arte che riesca a trasmettergli emozioni

Potrebbero anche interessarti