eSport News

Campionati Mondiali Pokémon 2019: l’evento si terrà a metà agosto a Washington

I Pokéfan di tutto il mondo sono in trepidante attesa ormai da mesi per l’arrivo dei nuovi videogiochi di una delle saghe più famose e di successo di tutti i tempi: si tratta di Pokémon Spada e Pokémon Scudo, gli ultimissimi capitoli dedicati ai mostriciattoli tascabili che approderanno il prossimo 15 novembre su Nintendo Switch. Una data importantissima per i milioni di appassionati sparsi in tutto il mondo, che potranno partire alla volta di un’avventura del tutto nuova, progettata e costruita da zero per l’ultima console della grande N, in compagnia di Pokémon mai visti prima e visitando le ambientazioni di una regione inedita.

Insomma, le novità sono tantissime e altrettante quelle in arrivo nel corso dei prossimi mesi, con una serie di imperdibili appuntamenti tra cui spiccano senza dubbio i Campionati Mondiali Pokémon 2019, che si terranno al Walter E. Washington Convention Center di Washington D.C. dal 16 al 18 agosto. Il successo del fenomeno Pokémon, infatti, non è certo un mistero, ma quello che non tutti sanno è che attorno ad esso, nel tempo, si è sviluppato un fiorente panorama competitivo in cui l’Italia è tra i Paesi più attivi e riconosciuti al mondo.

Ogni anno, il Bel Paese riesce a distinguersi a livello globale per abilità e numero di qualificati, e questo 2019 non fa eccezione. Per la categoria Master dei videogiochi (nati nel 2003 o precedentemente), dei 131 europei invitati alla competizione, ovvero quelli che nel corso della stagione sono riusciti ad accumulare il maggior numero di punti necessari, ben 58 sono italiani. Ma non solo, perché tra i 16 migliori europei che hanno accesso automaticamente alla seconda giornata di tornei, ci sono 6 italiani: numeri che ben dimostrano il livello competitivo nostrano e la grande passione che accomuna i giocatori. Tutti coloro che vorranno tifare Italia e assistere alle partite tra i migliori al mondo potranno seguire l’intera competizione in live streaming sul canale YouTube di Pokémon Millennium con il commento tecnico in tempo reale. 

Un appuntamento davvero imperdibile per gli appassionati e solo una delle tante iniziative che accompagneranno il periodo di attesa fino a novembre per Pokémon Spada e Pokémon Scudo, le primissime avventure Pokémon nate e progettate per Nintendo Switch. I due videogiochi porteranno numerose e importanti novità alla serie, in primis Galar, una regione dallo stile unico e mai vista prima, caratterizzata da vaste distese note come Terre Selvagge. Queste zone, oltre a essere soggette ai cambiamenti delle condizioni atmosferiche, consentono ai giocatori, per la prima volta in assoluto nella serie Pokémon, di controllare liberamente la telecamera di gioco per esplorare al meglio le fantastiche ambientazioni create dal team di sviluppo. A Galar, i giocatori potranno andare a caccia di nuovi Pokémon, tra cui anche i potenti Leggendari Zacian e Zamazenta, e scoprire i fenomeni Dynamax e Gigamax, due novità assolute che introducono una serie di meccaniche inedite e possono cambiare radicalmente le carte in tavola. I Pokémon Dynamax sono più forti delle loro controparti a grandezza normale e hanno mosse speciali in grado di mettere a dura prova le abilità dei giocatori, che potranno decidere di unire le forza e affrontarli in gruppo in dei veri e propri raid. Il Gigamax è invece uno speciale tipo di Dynamax che, oltre a renderle giganti, cambia l’aspetto di determinate specie Pokémon e dona loro una speciale mossa utilizzabile solamente quando sono gigamaxizzati.

In attesa del 15 novembre, data di uscita di Pokémon Spada e Pokémon Scudo, i Pokéfan possono sostenere i loro connazionali seguendoli e supportandoli in occasione dei Campionati Mondiali 2019: l’appuntamento è sul canale YouTube di Pokémon Millennium dal 16 al 18 agosto.

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.

Potrebbero anche interessarti