Mobile Recensioni Recensioni Giochi

Harry Potter Wizard United: Un magica novità – Recensione

La voglia di andare in giro a fare passeggiate, complice anche la bella stagione, ci porterà ad avventurarci con il nostro fedele smartphone, in un nuovo gioco per dispositivi mobili…

Quest’ anno Niantic Labs in collaborazione con Portkey Games, di proprietà della Warner bros Interactive,  hanno sviluppato, dopo il successo di Pokemon Go, una nuova esperienza videoludica che utilizza in gran parte lo stesso motore grafico e le stesse meccaniche.

Sono passati tre anni dal successo mondiale di Pokemon Go che ha attratto, e lo fa ancora, milioni di utenti. La voglia di completare il Pokedex (infatti il motto è ”Catturali tutti”), cimentarsi in Raid  da soli o in compagnia di amici con Pokemon leggendari  e il continuo sviluppo, che non è mai mancato in tutti questi anni, permette a Niantic Labs di continuare a generare guadagni  stratosferici dal giorno del suo lancio.

La voglia di qualcosa di nuovo però è sempre presente e unire un gioco ben rodato ad un franchise che ha fan in tutto il mondo è sicuramente una scommessa vinta in partenza.

Il mondo del maghetto con gli occhiali che ha fatto la fortuna della scrittrice britannica J. K. Rowling non è sicuramente nuovo al legame con il mondo dei videogiochi. Il successo globale che ha avuto con l’accoppiata libri e film non poteva esimersi di fare uscire il gioco corrispondente su tutte le piattaforme: ancora ricordo il successo che fece il primissimo gioco sviluppato da Elettronic Arts,” Harry Potter e la pietra filosofale” che personalmente ho giocato sulla Playstation 1. E ad ogni uscita al cinema della trasposizione letteraria della saga, usciva in contemporanea con il videogioco.

Le grandissime capacità di uno studio di sviluppatori come Niantic Labs in collaborazione con una major come Warner Bros che detiene i diritti sul mondo magico di Harry Potter, hanno fatto nascere quello che probabilmente sarà il successo dell’ estate 2019 : Harry Potter Wizard United.

A pochi giorni dal lancio, avvenuto in tutto il mondo il 21 giugno, Harry Potter Wizard United ha già registrato oltre un milione di download: il gioco è disponibile sui dispositivi iOS e Android in quasi tutto il mondo e complice anche la curiosità legata a questo nuovo titolo la crescita sarà esponenziale.

In cerca della magia

Il mondo che ci circonda non sarà più lo stesso una volta avviata l’applicazione, il gioco ci catapulterà nel mondo magico e dopo aver completato un piccolo tutorial dove ci iscriveremo alla nostra casa nell’accademia di Hogwarts, e creeremo il nostro alter ego magico, verremo a conoscenza del grave problema che affligge il nostro mondo. Un mago misterioso ha creato la Calamità e sarà compito dei maghi di tutto il mondo, e quindi anche nostro, fermarlo per evitare che i babbani vengano a conoscenza della magia provocando una catastrofe.

Cosi come in Pokemon Go dovremmo avventurarci a spasso del mondo reale  ma invece di catturare i mostriciattoli dovremmo  scovare i “Soqquadri”, trappole dove gli elementi magici sono stati catturati e bloccati nel nostro mondo. Questi si presentano  sulla mappa casualmente  come dei simboli che ruotano e sta a noi liberarli utilizzando la nostra magia.

La meccanica della liberazione è semplice, cliccando sopra al simbolo rotante parte il tentativo di liberazione, dovremmo solo tracciare il gesto che ci appare a schermo per effettuare un incantesimo; questo gesto sarà diverso in base alla tipologia della trappola e ovviamente dovrà essere abbastanza preciso e fatto in maniera rapida per evitare il fallimento dello stesso.

I “Soqquadri”  hanno diverse tipologie e gradi di difficoltà e, non sempre è facile riuscire a completare con successo la liberazione delle nostre “tracce”, ma in nostro aiuto avremo la possibilità di  utilizzare delle pozioni che ci aiuteranno nella cattura. Ad ogni utilizzo di incantesimo però si consumerà la nostra energia magica e una volta terminata dovremmo attendere che si ricarichi o, come la totalità dei giochi free to play, acquistarla con denaro reale cosi come oggetti, pozioni e chiavi che possono aiutare con scorciatoie la crescita del personaggio.

Nel caso di successo del nostro incantesimo la nostra “traccia” si posizionerà nel registro, come in un album di figurine (che al momento contiene circa 150 tra oggetti e personaggi), in una tra dieci tipologie definite da uno specifico simbolo cosi come avevamo visto prima. Otterremmo anche dei punti esperienza che ci permetteranno di salire di livello e di sbloccare nuove funzionalità e abilità come la professione e la capacita di creare pozioni.

Sulla mappa del mondo oltre ai “soqquadri” troveremmo anche gli ingredienti che ci permetteranno di preparare le sopracitate pozioni, bauli passaporte che, cosi come le uova di Pokemon Go, si apriranno camminando nel mondo reale o utilizzando le chiavi apposite, per donarci oggetti utili per il prosieguo della nostra avventura.

Camminando a spasso per il mondo ci imbatteremmo anche nelle locande e nelle serre che ci riforniranno di energia e oggetti necessari per pozioni e studio della magia oppure nelle fortezze, dove è possibile partecipare a combattimenti  più impegnativi rispetto ai soqquadri, con meccaniche differenti che obbligano il giocatore a prepararsi con pozioni ed energia sufficiente per evitare di essere sconfitti.

A partire dal livello sei,  si sblocca anche la professione: avremo quindi l’opportunità di scegliere tra diventare un Auror ,un Magizoologo,o un Insegnante. Ognuna di queste professioni ha poteri e debolezze differenti e comunque sarà possibile cambiarla ogni volta che si vuole in base al nemico che dovremmo affrontare.

L’Auror e forte contro le forze oscure ed è debole contro gli animali.

Il Magizoologo e forte contro gli animali ma debole contro le curiosità.

L’insegnante è forte contro le curiosità ma debole contro le forze oscure.

Ognuna di queste professioni è potenziabile e farà aumentare le nostre caratteristiche, utilizzando  delle pergamene e dei libri che si trovano nelle casse passaporta o dopo aver liberato dai “soqquadri” le nostre “tracce”.

Un ottima scelta dei programmatori è stata quella di implementare un regalo di accesso giornaliero e delle semplici sfide anche queste con reset giornaliero che permettono di trovare oggetti e ingredienti aggiuntivi e l’importantissimo denaro utilizzabile in game, oltre a dare quotidianamente un motivo per giocare a Harry Potter Wizard United.

Una delle pecche del gioco è il mancato utilizzo di una delle migliorie che è stata fatta mesi orsono da Niantic Labs su Pokemon Go: la sincroavventura, che permette di aggiornare i passi fatti per la schiusa delle uova anche tenendo l’applicazione chiusa. Il gioco infatti non si sincronizza con le applicazioni conta passi presenti ormai su tutti gli smartphone, con la conseguenza che ad oggi per poter aprire le casse passaporta è necessario utilizzare l’applicazione in continuo. La speranza di un futuro upgrade in questa direzione, comunque, è auspicabile.

Concludendium

Le similitudini con Pokemon Go sono molte, ma, le innovazioni presenti nel gioco e le meccaniche più articolate rendono differente questo gioco affascinante, l’utilizzo della realtà aumentata ci immerge ancora di più e si è affascinati dal mondo magico è facile lasciarsi conquistare da questo titolo.

L’utilizzo dell’applicazione è gradevole visivamente nelle varie schermate, a parte il personaggio a centro mappa che ci rappresenta, che, a parer mio, rimane un po’ anonimo e che sarebbe stato gradevole poter personalizzare maggiormente.

Dal punto di vista sonoro è molto piacevole, visto che vengono utilizzate le musiche ufficiali del mondo Harry Potter. Promosso a pieni voti. Anzi, Oltre Ogni Previsione.

Di carne al fuoco ce n’è tanta dunque, e il viaggio di migliaia di maghi in tutto il mondo è soltanto all’inizio.

Ci vediamo al binario 9 e ¾

Harry Potter Wizard Unite

7.3

Trama

6.5/10

Gameplay

7.4/10

Grafica

7.0/10

Sonoro

8.0/10

Longevità

7.8/10

Elvio Colombo

Consumatore appassionato di videogame dalle ere paleolitiche e malato compulsivo della conquista di trofei di tutti i generi con altalenanti risultati

Potrebbero anche interessarti