Multipiattaforma News PC PlayStation 4 Xbox One

Dying Light 2: il gioco non sarà semplicemente un’avventura piena di zombi secondo Techland

Nel corso di una recente intervista ai colleghi di AusGamers, il lead game designer di Techland Tymon Smektała ha sottolineato come fosse sbagliato definire Dying Light 2 come un “semplice” gioco di zombi.

Non penso che sia semplicemente un gioco di zombie. Nel processo creativo del titolo abbiamo stabilito che il giorno è per i vivi mentre la notte è per gli infetti. Quindi durante il giorno noterete che gli incontri con gli zombi non avvengono così spesso come nel primo gioco. Di solito si nascondono all’interno di edifici e altri luoghi bui”, ha dichiarato lo sviluppatore.

Tymon ha poi aggiunto: “Prima di tutto, questo ci ha permesso di costruire una parte della città in cui davvero si hanno contatti con gli altri umani“, ha continuato Smektala. “Devi lavorare insieme a loro; guardare come si comportano in una situazione del genere. Sai, è una situazione estrema: la tecnologia è sparita, la civiltà è sparita … non abbiamo avuto tanti incontri dinamici [con gli umani nel primo gioco]. Quindi il giorno è per gli umani, ma la notte è per gli infetti e questo genera molte opportunità di gioco“.

Potrebbero anche interessarti