PC Recensioni Recensioni Giochi

Football, Tactics & Glory: quando lo strategico GDR e il calcio si incontrano – Recensione

Siamo a ridosso dei Mondiali di Calcio Russia 2018 e per ingannare l’attesa oltre a giocare al solito FIFA 18, perché non provare qualcosa di diverso, perché non giocare a Football, Tactics & Glory? Il gioco in questione entra di diritto nella cerchia di titoli rivoluzionari, dato che i ragazzi di Croteam hanno pensato bene di mettere insieme uno degli sport più famosi al mondo, il calcio, con delle meccaniche strategiche che ricordano produzioni come XCom, dando vita a qualcosa di unico. Questo si configura in una mossa azzardata, non ci resta che scoprire se questa scelta è stata azzeccata oppure no in questa recensione.

Inizia la carriera da allenatore

In questa nuova produzione che cerca in qualche modo di rivoluzionare i giochi di calcio ci ritroveremo ad affrontare le partite dalla panchina ma in maniera decisamente differente rispetto ad un Football Manager, infatti oltre a decidere la formazione e chi scenderà in campo dovremo gestire in maniera strategica i possessi di gioco decidendo ogni volta le azioni da far compiere ai giocatori in una tipologia che rispecchia appieno gli strategici a turni.
Dopo una fase introduttiva nella quale vedremo il nostro alter ego farsi male nel corso di una partita e smettere prematuramente di calcare i campi da calcio ci ritroveremo a partire dal fondo con una squadra inventata o presa dai vari campionati disponibili, tra cui troviamo i più famosi come Serie A, Premier League e compagnia (senza licenze ufficiali), con l’obiettivo di arrivare in vetta alla prima divisione e partecipare alle coppe internazionali.
In caso scegliessimo di intraprendere il nostro viaggio con una squadra inventata avremo la possibilità di selezionare diverse aspetti modificabili tra cui il nome e lo stemma, senza dimenticare le maglie e i colori sociali del team.
Infine sarà possibile scegliere tra diverse opzioni per la nostra nuova carriera tra cui la difficoltà e l’opportunità di ricevere alcuni aiuti come l’ottenimento di soldi facili o la semplificazione delle trattative di mercato, andando però a bloccare gli obiettivi su Steam.

Strategia e calcio

La componente principale di Football, Tactics & Glory è ovviamente il gameplay, un mesh up tra il calcio e lo strategico a turni che è stato ottimamente calibrato dagli sviluppatori ucraini di Croteam.
Dopo aver scelto accuratamente il modulo e la formazione da schierare in campo, con i giocatori migliori e più in forma ruolo per ruolo troveremo il vero cuore del gioco: il terreno di gioco sarà suddiviso in quadrati come se fosse una vera e propria scacchiera, nel quale ogni squadra potrà compiere tre mosse per turno tra movimenti dei giocatori, abilità speciali, passaggi e tiri in porta.
Per ognuna di queste azioni sopracitate si potrà scegliere tra diverse opzioni, per esempio per quanto concerne il movimento sarà possibile muoversi solo di una casella libera alla volta, sia che si avrà la palla tra i piedi sia per i giocatori lontani dal possesso; anche con la palla al piede avremo diverse opportunità d’azione, in particolare potremo fare tre tipi di passaggi: basso, lungo e alto, per scardinare al meglio le difese avversarie oppure dribblare il nostro diretto avversario ed infine tirare in porta di potenza o piazzando il pallone; infine, oltre ai passaggi, potremo tirare se in posizione adeguata con la possibilità di scegliere tra tiro di precisione o di potenza.
Tutto questo però non andrà fatto con giocatori casuali, bensì dovremo attentamente scegliere ogni calciatore con il quale fare una determinata azione stando attenti anche alle eventuali abilità speciali in suo possesso come per esempio il lancio lungo piuttosto che il tiro di potenza, così da aver ancor di più un motivo per pensare la nostra azione d’attacco e di difesa.
Ma non è finita qui perché non conterà solo il fattore preparazione ad ogni mossa o tiro, dato che in ogni singola azione il giocatore sarà accompagnato da un apposito valore che dovremo confrontare con quello degli avversari: per esempio se il nostro attaccante avrà un alto valore di tiro e il portiere avrà dalla sua un punteggio più basso in parata avremo più possibilità di segnare al termine dell’azione con il punteggio definitivo che verrà scelto in maniera casuale tra l’1 e il numero massimo segnato nell’apposito valore ma, viste le modalità, del tutto casuali in cui verranno scelti i numeri, il nostro attaccante potrà anche sbagliare.

Insieme a tutto questo ci sarà anche il comparto GDR con ogni atleta che avrà quattro caratteristiche principali ossia precisione, molto utile per gli attaccanti e i centrocampisti, controllo, utile per la difesa della palla, passaggi e difesa.
Ogni volta che termineremo una partita potremo potenziare questi quattro parametri con la possibilità di sbloccare inoltre abilità speciali e specializzazioni per ogni ruolo e creare così un vero e proprio giocatore modello; ma non solo dato che a volte, con il mercato, vedremo arrivare nella nostra rosa calciatori senza ruolo, che dovremo far specializzare in determinati parametri allenandoli e mettendoli in campo per fargli guadagnare esperienza utile alla crescita.

Grafica semplice ma simpatica

Analogamente a titoli come Football Manager, Football, Tactics & Glory non punta molto sulla grafica e sulla bellezza delle partite, mettendoci tra le mani un prodotto con un aspetto abbastanza minimale che comunque riesce a fare la sua figura nelle poche sequenze “animate” dopo i gol con i giocatori riprodotti attraverso caricature che risultano comunque simpatiche nel loro complesso. Insieme a questo si aggiungono dei campi ben riprodotti che risultano sempre più dettagliati man mano che si diventa sempre più importanti e salendo di categoria, con la possibilità inoltre di usufruire delle mod per scaricare sia arene più complete che squadre con loghi, nomi e divise “ufficiali”.
Positivo anche il sonoro che gode di alcuni ottimi brani con musiche decisamente orecchiabili nei menù con l’aggiunta di cori da stadio all’interno delle partite. Da notare infine anche una buonissima localizzazione in italiano che riesce a render giustizia in tutte le situazioni al gioco.

Football, Tactics & Glory è di sicuro un ottimo titolo realizzato con amore e attenzione, frutto di un idea geniale che riesce a dare nuova linfa vitale ai giochi di calcio portandoci in un “universo” completamente differente da quanto si è visto negli ultimi anni tra i simulativi ed i gestionali. Le meccaniche da strategico a turni rendono il titolo di Croteam unico nel suo genere dando al calcio una dimensione diversa, con gli utenti che dovranno pensare molto prima di ogni azione e non avventarsi verso la porta cercando un gol sotto l’incrocio dopo una skill.

*Versione Testata: PC, grazie al codice fornitoci dal publisher

Football, Tactics & Glory

Football, Tactics & Glory
8

Gameplay

9.0 /10

Grafica

7.3 /10

Sonoro

7.5 /10

Longevità

8.0 /10

Pro

  • Calcio e strategico a turni fanno un mix vincente
  • Bisogna scegliere con cura ogni mossa

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.

Potrebbero anche interessarti