Multipiattaforma Nintendo Switch PC PlayStation 4 Recensioni Recensioni Giochi Xbox One

LEGO Worlds: Monsters – Il mattoncino del terrore – Recensione

Per celebrare la appena trascorsa festa di halloween, gli sviluppatori di TT Games, supportati da Warner Bros. Interactive Entertainment hanno reso disponibile un nuovo interessante aggiornamento a LEGO Worlds, inondandolo di una valanga di contenuti nuovi che mirano a migliorare e innovare l’esperienza di gioco proposta dal divertente sandbox che, uscito dalla fase di Early Access a marzo di quest’anno e da allora disponibile nella sua brillante versione finale, avevamo già avuto il piacere di recensire sulle pagine di Serial Gamer Italia.

Ora però tutto ciò che avevamo imparato a conoscere sarà messo in discussione dall’avvento delle tenebre della notte più spaventosa dell’anno: il calare di un giorno infatti non ne prevede forzatamente l’arrivo di un altro, e le oscure creature che si nascondono all’ombra delle tombe in attesa della festa di halloween si sono destate dal loro sonno irrequieto…

Con l’introduzione di Monsters, il nuovo DLC di LEGO Worlds, gli sviluppatori mirano a regalare a grandi e piccini una nuova fiaba all’interno del loro titolo, stavolta infida e stregata: per farlo, al prezzo del contenuto scaricabile di 3,99 euro, hanno reso accessibile un nuovo mondo esplorabile o “bioma” chiamato Monster Town, una spettrale città e relativa periferia dove la luce non arriva mai.

Qui alcune delle creature appunto mostruose abitanti della landa sono finite fuori controllo: nonostante infatti la pratica del “dolcetto o scherzetto” preveda delle piccole beffe al fine di procacciarsi caramelle e cioccolatini, zombie e fantasmi hanno cominciato a minacciare in maniera inquietante il quieto vivere (se così si può definire) della città: sarà dunque compito del possente Mastro Costruttore risolvere la situazione grazie alle sue innate abilità coi mattoncini LEGO, che userà per riparare ciò che i malvagi hanno distrutto e aiutare i poveri abitanti di Monster Town che i cattivi hanno insidiato con le loro malefatte.

La nuova ambientazione è la prima cosa che salta all’occhio, nonché principale implementazione di questo DLC: Monster Town appare si simile ad un bioma già disponibile nella versione vanilla del titolo, ma ad una attenta analisi i giocatori scopriranno come questo sia in realtà un contesto totalmente nuovo, molto più creepy e spaventoso che fiabesco ed incentrato su un concetto più urbano, come fosse una vera e propria città di mostri. Anche gli abitanti di questo mondo sono inediti: avremo infatti a che fare con creature tipicamente esistenti in ogni tipo di racconto di paura come le Banshee, diverse varianti di streghe e inquietanti scienziati pazzi che andranno ad affiancare gli ormai noti scheletri e zombie, questa volta in veste più aggressiva che mai.

Il nuovo mondo sarà riempito, per la gioia di grandi e piccini, di molte nuove attività da svolgere per rendere la festa di halloween davvero spaventosa: accompagnato da una nuova lista di trofei su PS4 comprendente cinque obiettivi fin’ora inediti, legati ovviamente a questa espansione.

Le missioni che i personaggi reperibili in città e relativa periferia saranno in realtà di natura molto simile a quelle già presenti in tutto il resto del gioco, ma appariranno cmunque varie tra di loro e il loro numero sarà tale da assicurare lunghe sessioni di gameplay a tutti fan. La tematica scelta per queste attività è naturalmente in toto legata alla festività di halloween, creando così non solo un comune denominatore a tutto il contenuto, ma fornendogli anche una cornice che sia di continuo richiamo per il contesto nel quale il DLC si vuole inserire.

Con l’arrivo di LEGO Worlds: Monsters, è stato inoltre reso disponibile un nuovo aggiornamento all’intero titolo, a cui avranno accesso anche i giocatori che non hanno acquistato l’espansione: con questa corposa patch sono state implementate nel gioco molte novità sia tecniche che di gameplay.

Il furgone delle riprese è una delle più interessanti tra queste aggiunte: offrendo infatti la possibilità di creare e editare filmati catturati da soli o in cooperativa, aumentando le già ampie possibilità che il titolo offre nel suo comparto multiplayer.

Ad affiancare poi questa nuova meccanica e un inventario più ordinato e intuibile, è stato aggiunto alla ruota degli strumenti quello chiamato “Strumento Pianificazione” che permetterà ai giocatori di costruire strutture prefabbricate di mattoncini semplici come tetti e muri in maniera più veloce e assolutamente “user friendly”.

Il comparto tecnico del titolo, salvo per le canoniche migliorie generali apportate dal nuovo contenuto, non varia di molto dalla versione che avevamo avuto modo di conoscere già tempo addietro, e l’esperienza di gioco può continuare tranquillamente a fregiarsi di un frame rate stabile, poligoni di ottima fattura e una stabilità complessiva più che soddisfacente.

LEGO® Worlds_20171027162657

In conclusione, il DLC Monsters di LEGO Worlds porta un interessante quanto discreta mole di contenuti, riuscendo perfettamente a colpire nel segno per quanto riguarda obiettivo finale dell’espansione e relativo impatto. Il nuovo mondo esplorabile è moderatamente vasto e risulta alla prova dei fatti perfetto per celebrare la festività di halloween, punto focale e nevralgico dell’intero contenuto aggiuntivo.

Grazie a Monsters, i fan di tutte le età di LEGO potranno godere di un ottima esperienza a tema, e le famiglie riunirsi per assaporare un momento comunitario nel quale provare il più puro terrore offerto dagli immortali mattoncini.

*Versione Provata: PS4, grazie al codice fornito dai distributori italiani

LEGO Worlds: Monsters

LEGO Worlds: Monsters
7.2

Gameplay

7/10

Grafica

8/10

Sonoro

7/10

Ambientazione/Trama

8/10

Longevità

7/10

Pro

  • Nuova Mappa
  • Esperienza perfetta per vivere halloween in famiglia

Contro

  • Vecchie Attività

Pietro Ferri

Senior Editor di Serial Gamer, è un appassionato di videogames fin da tenera età. Si interessa con dedizione all'approfondimento di qualunque forma d'arte che riesca a trasmettergli emozioni

Potrebbero anche interessarti