Fumetti Recensioni Recensioni Fumetti

The Fuse Vol. 1: nello spazio nessuno può sentirti sparare – Recensione

The Fuse Vol. 1

The Fuse, serie targata Image Comics e pubblicata da Saldapress, è un vero e proprio poliziesco futuristico, il cui primo volume brossurato è chiamato “Il Turno Russo”.

The Fuse Vol. 1
The Fuse Vol. 1
Editore:SaldaPress
Sceneggiatura:Antony Johnston
Disegni:Justin Greenwood
Colori:Shari Chankhamma
Copertina:Justin Greenwood
Pagine:160
Prezzo:14,90 €
Data Di Uscita:29 luglio 2016

Un volume di particolare interesse, in grado di spingere il lettore a progredire ad un ritmo irrefrenabile, quasi al cardiopalma, nello sviluppo della vicenda narrata in esso, al pari dei due protagonisti. Ma andiamo a vedere le varie particolarità di The Fuse Vol. 1.

La lotta per il potere, le sfrenate passioni, gli intrighi e i tradimenti

Le vicende prendono il via in un futuro prossimo non meglio precisato, nella stazione spaziale geostazionaria posta a trentaseimila chilometri di distanza dalla terra, chiamata comunemente Fuse. Inizialmente creata per fornire energia elettrica solare al sistema LuMa (formato dalle colonie di Luna e Marte), col tempo la stazione divenne via via sempre più abitata.

Tutto ciò ha permesso che venisse a formarsi una vera e propria città cosmopolita al suo interno: Midway City, ormai una meta turistica ed una casa per alcuni, un’occasione per ripartire da zero per molti. Ma non è tutto oro ciò che luccica, soprattutto se stiamo parlando di questa enorme perla tecnologica spaziale! Il tessuto sociale è ormai dilaniato, spinto allo stremo per via di terribili conflitti razziali ed una povertà via via sempre più dilagante.

Nonostante ciò, e per motivi del tutto sconosciuti, Ralph Dietrich, giovane poliziotto tedesco proveniente da Monaco, decide di offrirsi volontario proprio per lavorare nel Fuse. Il suo primo giorno di lavoro risulterà essere particolarmente d’effetto per il nostro “novellino”, e non solo per l’incontro con la tanto eccentrica quanto spocchiosa partner, Klementina Rystovych. Durante il loro primo incontro, infatti, i due detective della omicidi si ritroveranno a fronteggiare un doppio omicidio di cabler(termine utilizzato per indicare i senzatetto all’interno della stazione) che ha tutto fuorché qualcosa di ordinario. Dopotutto, a chi importerebbe mai dei cabler? Beh…la situazione si appresta a cambiare! Sembrerebbe infatti che i piani alti del Municipio di Midway City siano in qualche modo coinvolti in questo triste avvenimento.

E questo è solamente l’inizio di qualcosa di ben più grande e complesso di quanto possa sembrare ad una prima occhiata. Vi farete catturare anche voi dai terribili intrighi di The Fuse Vol. 1?

Un viaggio tra i bassifondi spaziali

The Fuse Vol. 1 non eccelle troppo nel suo disegno, contrariamente ad i suoi colori, vivaci e particolarmente d’effetto. In ogni caso la storia sarà così incalzante da farvi spingere via via sempre più in profondità dei bassifondi spaziali senza badare troppo ad alcune imperfezioni artistiche. Uno stile particolare, che però non risalta particolarmente rispetto a molte altre opere fumettistiche della nostra epoca.

Un giallo a fumetti

The Fuse Vol. 1 risulta un vero e proprio romanzo giallo, con alcuni rimandi fantascientifici, a fumetti. L’opera vi spingerà a scavare nel putridume più marciulento che infesta la stazione spaziale insieme all’insolito duo di detective, scoprendo le sempre più terrificanti ed inaspettate verità che si celano dietro a quest’intricato mistero. Un poliziesco degno di questo nome, che alimenterà la vostra curiosità pagina dopo pagina, al pari della benzina sul fuoco! Vi ricordiamo che il volume è disponibile già da diverso tempo, 29 luglio 2016, al prezzo di €14,90.

The Fuse Vol. 1

*Volume gentilmente fornito da Saldapress per la recensione.

The Fuse Vol. 1

The Fuse Vol. 1
7.5

Voto Serial Gamer

7.5 /10

Pro

  • Storia intrigante
  • Colori vivaci e ben distribuiti

Potrebbero anche interessarti