PlayStation 4 Recensioni Speciali

Kingdom Hearts 1.5-2.5 HD ReMIX: Il Regno dei Cuori è Luce – Recensione

KHRece

È strano ed al contempo emblematico parlare di Kingdom Hearts in sede di recensione nel 2017.

Strano, perché di una saga che vede la nascita del suo primo capitolo nel lontanissimo 2002 si dovrebbe aver parlato a sufficienza. Eppure in questo titolo c’è qualcosa di raro e particolare che lo rende simile ad una memoria che fa sempre piacere rievocare per rivivere le originarie sensazioni che la saga, pezzo per pezzo, ci ha donato maturando insieme a noi.

Kingdom Hearts è una saga RPG unica, nata nel periodo in cui molti giocatori raggiungevano la loro maturità come tali e per questo adatta e meritevole di occupare un posto di grande rilievo nel Cuore di ognuno di loro.

UNA STORIA DURATA QUINDICI ANNI

Siamo qui ora a parlare di Kingdom Hearts in occasione del lancio della collezione rimasterizzata comprensiva dei primi sei capitoli della saga per Playstation 4 e Playstation 4 Pro. La prima questione che sorge è dunque: Perché questa collezione? Era davvero necessaria?

Già su Playstation 3 avevamo potuto riavvicinarci alla saga di Sora tramite le edizioni remaster chiamate Kingdom Hearts HD 1.5 ReMIX e Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX, uscite rispettivamente nel 2013 e nel 2014; avevamo dunque un reale bisogno di una pubblicazione speculare anche per l’ultima console di Sony? La risposta è, con ogni probabilità, sì.

Non solamente per le ovvie migliorie tecniche che derivano per stessa definizione dall’approdo di un titolo su una piattaforma di generazione più recente, ma anche per i motivi sopra citati di nostalgia appagata e soddisfazione nel rivivere una bella e antica esperienza, In ultima istanza ma molto importante, c’è da considerare che tutti quei videogiocatori che non hanno potuto per mille motivi godersi dei titoli così magnifici né alla loro pubblicazione sulle rispettive piattaforme originarie, né attraverso le edizioni remastered per Playstation 3, hanno assolutamente il diritto di poter assaporare la bellezza della storia narrata anche e soprattutto ora, nel quindicesimo anniversario della sua nascita.

La collezione, resa disponibile in Europa il 31 marzo 2017, prende il nome di Kingdom Hearts 1.5-2.5 HD ReMIX e comprende, oltre alle versioni Final Mix di Kingdom Hearts e Kingdom Hearts II, comprensive di molti contenutii e boss esclusi nelle loro edizioni inizialmente pubblicate in occidente, anche tutti i filmati e le cut scene presenti nei titoli Kingdom Hearts Re/Coded e Kingdom Hearts 358/2 Days (che saranno resi dunque come dei lungometraggi in minima parte interattivi). Saranno inoltre inclusi il brillante action card game Kingdom Hearts: Re/Chains of Memories e il meraviglioso Kingdom Hearts: Birth By Sleep, capitolo che dona una profondità ancora maggiore alla già toccante saga.

Questo dunque è il contenuto di questa collezione che sfiora l’omnicomprensività: un compendio capace di regalare ai fan di vecchia data della serie un gradevole tuffo nel passato e ai novizi un viaggio all’interno dell’universo narrativo di Square Enix e Disney, dando la giusta attenzione ad ogni tappa di questo percorso.

LUCI E OMBRE DI UN CUORE

I contenuti di questa fantastica storia sono chiamati a rinnovarsi in occasione del loro sbarco sulle console di ultima generazione, e riescono perfettamente a crogiolarsi in una ventata di aria nuova, superiore anche a quella che avevano goduto nelle loro rimasterizzazioni per Playstation 3: il porting dei titoli funziona ottimamente, e le immagini di gioco vengono rese in maniera più pulita e luminosa che mai, mantenendo in questo modo perfettamente le promesse fatte dagli sviluppatori. Anche per quanto riguarda i Frame Per Second i titoli si mostrano impeccabili, sfoggiando le loro nuove vesti attraverso dei solidi 60 FPS durante tutte le sequenze in game.

Una piccola stonatura della vicenda potrebbe però consistere nei filmati e nelle cutscene di tutti i capitoli della collezione: questi risultano infatti ancora troppo sgranati e non all’altezza delle parti giocabili. Se questo problema si era presentato già pochi anni fa con le edizioni remaster su Playstation 3, su Playstation 4 è ancora più marcato, soprattutto in contrasto con la qualità complessiva, che risulta ovviamente maggiore rispetto alla versione per la console della generazione precedente.

NON TEMERE L’OSCURITA’

Come abbiamo detto, era necessario uno sbarco della saga dei cuori anche sulle nuove console, ed è giusto non solo accettarlo lasciando perdere i maldicenti che inneggiano ad una infima strategia di marketing per un franchise malato e corrotto, ma anche chiudere gli occhi e capire veramente il motivo spirituale per il quale questa collection è stata pubblicata: celebrare un compleanno e, candidamente, giocare a Kingdom Hearts.

Qualcuno si lamenterà certamente del fatto che le novità che Square Enix aveva promesso sarebbero arrivate nel corso dell’inverno riguardo all’atteso terzo capitolo della saga non sono di fatto arrivate, e che invece di spendere risorse in una ennesima edizione remastered gli sviluppatori farebbero meglio a concentrarsi sulle nuove annunciate avventure del trio composto da Sora, Donald e Goofy.

Per quanto mi riguarda credo che ogni discorso di questo tipo sia inutile e per nulla costruttivo, anzi paragonabile ad un bambino a cui, nel momento in cui viene offerta una torta, piange volendone un’altra. Semplicemente, fuori da ogni poesia, infantile.

Penso che nonostante sia corretto tenere un occhio vigile e diffidente sulle azioni giuste o sbagliate della software house nipponica, sia anche un crimine non godere di ciò che essa ci regala in termini di emozioni solamente per atteggiarci a “offesi” nei suoi confronti, o peggio, per presa posizione. Anche i giocatori hanno un cuore, e perdere di vista il potenziale emotivo del videogioco per lasciare solo spazio ad una fredda analisi del prodotto è uno dei modi più semplici per diventare degli Heartless.

In conclusione possiamo dire certamente che Kingdom Hearts 1.5-2.5 HD ReMIX non offre alcun tipo di contenuto nuovo, ma che altrettanto sicuramente non è questo il suo scopo. La collezione presenta infatti quasi in maniera enciclopedica tutti gli elementi della serie, ma sebbene senza nessuna novità, lo fa in una luce fresca e rinnovata, capace di farci rivivere la storia attraverso i suoi capitoli come un climax, nel quale il meglio si nasconde sempre dietro il prossimo angolo. Un eterno sabato del villaggio che è il mantenimento di una promessa per i fan di vecchia data e una sorprendente e gioiosa scoperta per coloro che si approcciano solo ora a questo fantastico mondo. Bentornati e benvenuti. Questo è Kingdom Hearts.

Kingdom Hearts 1.5-2.5 HD ReMIX

9.3

Gameplay

9.0/10

Grafica

8.5/10

Sonoro

9.5/10

Longevità

10.0/10

Trama

9.5/10

Pro

  • Longevità
  • Trama
  • È Kingdom Hearts

Contro

  • Filmati ancora non all'altezza
  • Nulla di nuovo

Pietro Ferri

Senior Editor di Serial Gamer, è un appassionato di videogames fin da tenera età. Si interessa con dedizione all'approfondimento di qualunque forma d'arte che riesca a trasmettergli emozioni

Potrebbero anche interessarti