Nintendo Switch Recensioni Recensioni Giochi

Super Bomberman R – Konami porta le bombe sulla nuova console Nintendo – la nostra recensione

Eccovi la recensione di uno dei titoli che hanno accompagnato il lancio della nuova console Nintendo: Super Bomberman R… scopriamo insieme tutti i dettagli sul ritorno dello storico brand.

Ammettiamolo: la line-up di lancio di Nintendo Switch non è proprio quello che i fan Nintendo si aspettavano. Al di là di The Legend of Zelda: Breath of the Wild infatti, sono pochi i titoli in grado di stuzzicare la fantasia del giocatore. Certo, ci sono un sacco di indie di qualità e uno sconfinato catalogo porting di giochi del Neo Geo ancora validi, così come un party game (1-2-Switch) decisamente superiore a tantissimi altri prodotti sul mercato. Eppure, ben oscurato (almeno in termini mediatici) proprio dall’ultima avventura di Link, si nasconde un buon gioco che segna un ritorno importante. Parliamo, ovviamente, di Super Bomberman R, che riporta in vita il franchise di Bomberman in esclusiva sulla nuova console ibrida di Nintendo.

Super Bomberman R è un gioco molto importante per la serie, per i seguenti motivi: in primis il gioco è stato sviluppato da Konami Digital Entertainment ed Hexa Drive e non da Hudson Soft, oramai deceduta quasi cinque anni. In secundis (passateci il termine), segna il ritorno del franchise dopo quasi dieci anni. L’ultima incarnazione di Bomberman infatti risale ai tempi di Xbox Live Arcade, quando debuttò sulla piattaforma Microsoft (Xbox 360) Bomberman Live: Battlefest. Siamo tutti d’accordo dunque di trovarci davanti ad un gradito ritorno, soprattutto per i fan della serie stessa. Un ritorno però che non è andato per il verso giusto, lasciandoci la sensazione che forse si poteva fare di più.

Andiamo con ordine. Come di consueto, il nuovo capitolo di Bomberman ci vede impegnati a risolvere una serie di labirinti. I nostri bombaroli devono depositate degli esplosivi per farsi strada nei vari quadri, cercando di portare a termine l’obiettivo per passare al quadro successivo. Il ritmo del gioco rimane, dopo qualche ora, qualcosa di molto semplice e lineare, ma non per questo non soddisfacente. Nei circa 50 stage che dobbiamo affrontare, bisogna mettersi d’impegno per capire il pattern dei nemici, utilizzare saggiamente le bombe e ovviamente cercare di non esaurire le nostre vite, pena l’acquisto di nuove sfruttando la valuta in game. Sfruttando il concetto alla base di Nintendo Switch (gioca con chi vuoi, dove vuoi), è possibile donare un altro Joy-Con ad un nostro amico per poter affrontare la modalità storia in cooperativa. Un surplus che ci permette di aggiungere valore al gioco e interrompere quella monotonia che si manifesta dopo qualche ora di gioco.

Dove Super Bomberman R eccelle infatti è il multiplayer. Non tanto in locale, ma soprattutto online. La possibilità di sfidare tutti i giocatori Nintendo Switch che hanno dato fiducia al gioco Konami ci permette di scoprire il vero cuore pulsante del titolo e anche un primo assaggio all’infrastruttura online della console made in Kyoto. Le battaglie sono infatti assolutamente competitive e se avrete pazienza nel prendere confidenza con i controlli, sappiate che i vostri sforzi saranno ripagati completamente. Se non volete giocare online oppure avete degli amici che hanno acquistato Nintendo Switch e Super Bomberman R, sappiate che esiste anche il multiplayer locale, permettendo così di organizzare “lan” improvvisate e godendo della vera assenza di questo divertente puzzle game.

Super Bomberman R abbandona la grafica in 2D in favore di una elegante grafica in tre dimensioni. Il primo impatto può essere leggermente spiazzante, ma in modalità portatile il comparto grafico non ne risente affatto. Il display di Nintendo Switch offre colori brillanti. Discorso diverso invece per quanto riguarda quando colleghiamo la console al dock. L’upscaling purtroppo mostra un po’ di aliasing, assolutamente sopportabile ma molto poco estetico. Ottimo il comparto sonoro, tra i brani scelti mentre si giocano fino agli effetti sonori.

Il vero problema è che il gioco Konami si trova ad affrontare una serie di ostacoli che sembrano essere decisamente insormontabili. Se è vero che si tratta di uno dei giochi più divertenti per Nintendo Switch, è anche vero però che la formula è oramai ben collaudata e forse ci sarebbe stato bisogno di svecchiarla. In aggiunta, il prezzo di vendita (49,99 Euro) può essere davvero un problema per fare breccia nel cuore dei giocatori. Un gioco destinato agli amanti del franchise, che però rimane (almeno da un punto di vista meramente economico) confinato alla grande cerchia di fan.

Super Bomberman R è uno dei giochi più divertenti nella line-up di Nintendo Switch, che strizza l’occhio ai fan più accaniti dell’intero franchise. Le modalità di gioco sono utili per passare qualche ora in compagnia, ma l’idea che Konami potesse fare qualcosa di più a livello di modalità e per svecchiare un po’ la formula di gioco rimane ed è uno dei motivi che più influenza la valutazione finale del gioco. Nonostante ciò, voltare le spalle al titolo sarebbe un vero peccato: recuperatelo, non appena vi sentirete di spendere una cifra “importante” oppure di passare qualche ora a tirar bombe per labirinti.

Super Bomberman R

6.8

Gameplay

7.5/10

Grafica

7.0/10

Sonoro

6.5/10

Trama

5.0/10

Longevità/Multyplayer

8.0/10

Pro

  • Un sacco di livelli
  • Tanto divertimento online

Contro

  • Formula troppo vecchia
  • 49,99 Euro sono un ostacolo

Alessandro Adinolfi

Alessandro scrive di videogiochi da 10 anni. Tra una partita e un articolo, si rilassa con l'indie rock e le serie TV.

Potrebbero anche interessarti