Serial Gamer Logo
Logo serial gamer
2

Red Bull punta sul gaming e mette le ali a Twitch con la Red Bull Gaming Zone

1 Apr 2022 | Extra, News

Condividi sui Social!

L’entertainment firmato Red Bull ha una casa tutta nuova, il suo nome è Red Bull Gaming Zone: un esclusivo studio interamente dedicato a format Twitch del tutto inediti, ideati ad hoc e pensati per coinvolgere streamer, pro-player, svariate guest star e soprattutto l’enorme pubblico di appassionati. Si parte dal gaming e dall’esport, per arrivare alla musica, al cinema e allo sport, grazie a ospiti di spicco protagonisti delle tantissime live in calendario. Ad aprire le danze con il primo live streaming Sara “Kurolily” Stefanizzi, uno dei volti più noti del web e Player Red Bull che, una volta in diretta, ha subito mostrato al pubblico tutti i dettagli del nuovissimo e bellissimo studio, anticipando anche qualche curiosità sui contenuti che popoleranno la Red Bull Gaming Zone nei prossimi mesi.

Il primo format della stagione 2022, in onda dal 7 aprile, sarà Stream If You Can, un talent show a tutti gli effetti per scovare i creator più promettenti dello Stivale, mettendoli alla prova con sfide di ogni genere. L’appuntamento è ogni giovedì pomeriggio sul canale Twitch RedBullIT: a fare gli onori di casa il playerRed BullGaBBoDSQ che, in compagnia di diversi ospiti di spicco, giudicherà i concorrenti dello show nel corso di quattro divertenti prove dedicate ad altrettanti ambiti: musica, inglese, sport e gaming. Tra le tante special guest attese nella Red Bull Gaming Zone, Jake La Furia, rapper tra i più influenti della scena hip hop italiana che comparirà già nella prima puntata e l’attore Salvatore Esposito, protagonista della serie Gomorra e vero appassionato di gaming. Con lui l’appuntamento è il prossimo 28 aprile, impossibile mancare! Ma non finisce qui, la Red Bull Gaming Zone sarà una fucina di idee e contenuti innovativi e mai visti prima, ma partendo sempre da certezze assodate come l’Indie Forge, il Red Bull OP o ancora l’appassionante torneo Red BullSolo Q. Insomma, come si suol dire, è solo l’inizio di un progetto che si prospetta sempre più articolato e che dall’universo esport e gaming intende spaziare in altri settori, ampliando i propri orizzonti. 

La creazione e il lancio della Red Bull Gaming Zone rappresenta un tassello fondamentale del percorso di Red Bull su Twitch, iniziato con la sola trasmissione dei tanti tornei esport organizzati – primo tra tutti il Red Bull Factions – e culminato adesso in un palinsesto di tutto rispetto con format interessanti che abbracciano il mondo dell’intrattenimento digitale in tutte le sue forme. Tra talk, challenge, talentshow, interviste esclusive e ospiti davvero speciali, Red Bull conferma di volersi affermare anche come un media center a tutti gli effetti che produce contenuti di intrattenimento di alta qualità pensati per tutti gli amanti di gaming a tutto tondo, creando un’offerta fresca, di impatto e davvero ingaggiante per tutta l’enorme community. Ed è per questo che ad affiancare Red Bull in questa nuova appassionante impresa ci sono nomi degni di nota, a cominciare da Acer che ha curato tutti gli aspetti tech dello studio, o Roberta Sorge, in arte Ckibe, content creator, illustratrice e graphic designer, che ha realizzato per l’occasione un murale interamente dedicato al mondo Red Bull, tra videogiochi e sport estremi. Una vera opera d’arte che rende la Red Bull Gaming Zone una chicca imperdibile! 

Condividi sui Social!

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.

 Seguici su: