Cinema Film News

EFA 2019: annunciati i primi otto vincitori

La European Film Academy ed EFA Productions annunciano i primi vincitori che saranno premiati agli European Film Awards di quest’anno.  Una speciale Giuria composta da otto membri si è riunita a Berlino e, sulla base della lista di Selezione degli EFA, ha decretato i vincitori per le categorie Direzione della Fotografia, Montaggio, Scenografia, Costumi, Acconciatura & Trucco, Musica, Suono ed Effetti Visivi.

I membri della giuria sono:
Nadia Ben Rachid, montatrice, Francia
Vanja Černul, direttore della fotografia, Croazia
Annette Focks, compositore, Germania
Gerda Koekoek, acconciatore e truccatore, Paesi Bassi
Eimer Ní Mhaoldomhnaigh, costumista, Irlanda
Artur Pinheiro, scenografo, Portogallo
Gisle Tveito, sound designer, Norvegia
István Vajda, effetti visivi, Ungheria

La European Film Academy si congratula con i seguenti vincitori:

DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA EUROPEO 2019:

Robbie Ryan per LA FAVORITA
Le immagini creative e innovative de LA FAVORITA sono indubbiamente opera di uno straordinario direttore della fotografia ma rivelano anche un’intima collaborazione con il regista. Entrambi si sono impegnati per stare il più possibile alla larga dalle convenzioni fotografiche di un film in costume. L’uso della luce naturale e delle candele ricorda il capolavoro di Kubrick BARRY LYNDON, mentre l’utilizzo di obiettivi grandangolari estremi porta questo approccio in una direzione completamente nuova. Inoltre è molto stimolante e al tempo stesso incoraggiante vedere come un immaginario forte e scelte cinematografiche coraggiose non distolgano dal dramma ma anzi lo rafforzino.

MONTATORE EUROPEO 2019:

Yorgos Mavropsaridis per LA FAVORITA
Con grande talento, Yorgos Mavropsaridis è riuscito a montare LA FAVORITA in modo intelligente, nuovo e creativo, dando così al film un flusso semplice e naturale, giocoso come una partita a scacchi.

SCENOGRAFO EUROPEO 2019:

Antxon Gómez per DOLORE E GLORIA
Antxon Gómez costruisce con grande audacia l’universo dei personaggi di Almodóvar, come ben emerge dalle sue scelte di colore e stile del design. Eclecttici e coraggiosi, ma sempre ben bilanciati. Grazie alla sua arte lo scenografo ci guida nel sottotesto, che siano i turbamenti interiori del protagonista o i ricordi fantasmagorisci della sua infanzia.

COSTUMISTA EUROPEO 2019:

Sandy Powell per LA FAVORITA
I costumi di Sandy Powell ne LA FAVORITA hanno tutti gli elementi necessari ad un film in costume, eccetto un particolare che alla fine, con grande freschezza lo fa assomigliare a un’opera punk rock. Mentre rimbalziamo sui dettagli del periodo, c’è un ritmo che scorre in sottofondo che ci fa sentire come se stessimo “pogando” con la regina Anna e i suoi cortigiani.

ACCONCIATORE E TRUCCATORE EUROPEO 2019:

Nadia Stacey per LA FAVOURITA
Nadia Stacey combina sapientemente il look senza trucco delle signore con i loro capelli a tre quarti che le fa apparire molto più naturali rispetto alle parrucche estreme e al trucco sgargiante dei personaggi maschili – come se avessero fatto da sole. Anche l’aspetto “da tasso“ della regina Anna è esilarante ma al contempo immensamente triste.

COMPOSITORE EUROPEO 2019:

John Gürtler per SYSTEM CRASHER
La musica in SYSTEM CRASHER è moderna, virtuosistica, impulsiva e sorprendente. John Gürtler ha trasformato l’indicibile in musica. Laddove le parole non sono più possibili la sua musica per il film funziona come un linguaggio non verbale, riflettendo l’interiorità del protagonista e portando con sé lo spettatore.

SOUND DESIGNER EUROPEO 2019:

Eduardo Esquide, Nacho Royo-Villanova & Laurent Chassaigne per UNA NOTTE DI DODICI ANNI
La maggior parte del suono in questo film non riguarda ciò che vediamo. Riguarda ciò che non è possibile vedere quando si è tenuti prigionieri in una cella minuscola e buia. In maniera vivida e quasi tangibile permette allo spettatore di sperimentare cosa significa la prigionia. I suoni continuamente “off-screen” espandono l’immagine e ci fanno percepire chiaramente i diversi ambienti e come tutto ciò abbia nel tempo un effetto sulla psiche del prigioniero.

EFFETTI VISIVI EUROPEI 2019:

Martin Ziebell, Sebastian Kaltmeyer, Néha Hirve, Jesper Brodersen & Torgeir Busch per ABOUT ENDLESSNESS
Invece di restare sullo sfondo, gli effetti visivi di questo film amplificano gli effetti richiesti, creando così l‘atmosfera speciale necessaria per rendere la visione del regista. Grazie a questa coraggiosa decisione di Martin Ziebell e Sebastian Kaltmeyer, i VFX ottengono più spazio, non solo supportando il messaggio e l’identità visiva del film, ma portandolo a un livello artistico molto più elevato.

LA GIURIA EFA EXCELLENCE:

Nadia Ben Rachid, montatrice, Francia
Nadia Ben Rachid inizia la sua carriera di montatrice 1985 lavorando con Roman Polanski in PIRATI, LUNA DI FIELE e FRANTIC. Ha lavorato con Abderrahmane Sissako per LA VITA SULLA TERRA, ASPETTANDO LA FELICITA’, BAMAKO e TIMBUKTU. Per quest’ultimo ha vinto un César. Con alter 50 crediti al suo attivo ha montato tra l’altro HOLY LANDS di Amanda Sthers e numerosi documentary tra cui tutti quelli di Anne Aghion, incluso MY NEIGHBOUR, MY KILLER in selezione ufficiale a Cannes nel 2009 e PRISONERS OF BECKETT di Michka Saäl’s.

Vanja Černul, direttore della fotografia, Croazia
Il giorno dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte Drammatica dell’Università di Zagabria, Vanja Černjul si unisce alla schiera di giornalisti internazionali che realizzano immagini dalle prime linee del conflitto in quella che allora era ancora Yugoslavia. Da allora ha curato la fotografia per oltre 21 film di finzione, numerosi programmi televisivi di successo e innumerevoli altri progetti. Tra i suoi lavori più recenti troviamo la serie HBO THE DEUCE di David Simon, la serie originale Netflix MARCO POLO di John Fusco, THE PERFECTION di Richard Shepard e CRAZY RICH ASIANS di Jon M. Chu. Vanja ha ottenuto due nomination ai Primetime Emmy per la miglior fotografia e il suo lavoro ha vinto il premio per la miglior fotografia all’International Stockholm Film Festiva, al Pula Film Festival Golden Arena e il Kodak Vision Award del Festival del cinema di Avignone / New York.

Annette Focks, compositore, Germania
Con oltre 90 crediti cinematografici al suo attivo Annette Focks è stata nominata per il premio svedese Guldbagge, il danese Robert, il tedesco Lola e agli EFA. Ha composto la colonna sonora di numerose produzioni cinematografiche internazionali e tedesche, tra cui FOUR MINUTES (2006) di Chris Kraus, KRABAT (2008) di Marco Kreuzpaintner, WINDSTORM di Katja von Garnier (2013), THE POLL DIARIES (2010) di Chris Kraus, THE DIVINE ORDER di Petra Volpe e TRENO DI NOTTE PER LISBONA, STILLE HJERTE e 55 Passi di Bille August, solo per citarne alcuni.
Gerda Koekoek, acconciatrice e truccatrice, Paesi Bassi
Con circa 20 anni di esperienza come acconciatrice e truccatrice, Gerda Koekoek ha lavorato per serie TV, film, spettacoli e servizi fotografici. Tra i film troviamo LOVE IS ALL (2007) di Joram Lürsen, LOVE LIFE (2009) di Reinout Oerlemans, DAYLIGHT (2013) di Diederik Van Rooijen, Reckless (2014) di Joram Lürsen e MAMMAL (2016) di Rebecca Daly. Il suo ultimo film è stato INSTINCT della regista esordiente Halina Reijn con Carice van Houten e Marwan Kenzari, premiato a Locarno e selezionato come film olandese per gli Oscar come miglior film internazionale.

Eimer Ní Mhaoldomhnaigh, costume designer, Ireland
Con oltre 35 crediti cinematografici a suo nome, Eimer Ni Mhaoldomhnaigh ha lavorato come costumista per oltre 20 anni. Ha collaborato con registi tra cui Jim Sheridan in IN AMERICA, Neil Jordan in BREAKFAST ON PLUTO e ONDINE, Julian Jarrold in BECOMING JANE e BRIDESHEAD REVISITED, Ken Loach in IL VENTO CHE ACCAREZZA L’ERBA e JIMMY’S HALL – UNA STORIA D’AMORE E LIBERTA‘, John Michael Mc Donagh in THE GUARD e CALVARY, con Whit Stillman in LOVE & FRIENDSHIP, Colin Trevorrow nel cortometraggio BATTLE AT BIG ROCK e più recentemente in THE RHYTHM SECTION con il regista Reed Morano. Con 18 nomination a suo nome, Eimer è felice di dire che non ha ancora alcun premio da mostrare sul suo caminetto – per ora!

Artur Pinheiro, scenografo, Portogallo
La carriera di Artur Pinheiro si è divisa tra scenografie cinematografiche, pubblicitarie, teatrali e di danza. Collaborando con registi come Carlos Diegues, Marco Martins, Miguel Gomes e João Nicolau, il suo lavoro è stato presentato in innumerevoli festival e nominato due volte per un Platino Award per il cinema ibero-americano con ARABIAN NIGHTS (2016) e THE GREAT MYSTICAL CIRCUS ( 2019). Quest’anno, la Brazilian Film Academy ha premiato il suo lavoro per THE GREAT MYSTICAL CIRCUS, diretto da Carlos Diegues, con il Cinema Brazil Grand Prize per la miglior scenografia.

Gisle Tveito, sound designer, Norvegia
Come esperto sound designer norvegese, Gisle Tveito non è noto solo per la sua collaborazione di lunga data con registi scandinavi come Joachim Trier e Hans Petter Moland, ma anche per lavori più innovativi come U – JULY 22 di Erik Poppe. Il suo background e la sua lunga esperienza lo hanno portato ad esplorare anche altri territori cinematografici. È l’unico sound designer ad aver ricevuto il prestigioso premio Aamot per il suo eccezionale contributo al cinema norvegese.

István Vajda, effetti speciali, Ungheria
István Vajda ha iniziato la sua carriera come artista del rotoscoping ed è costantemente salito nella scala professionale ricoprendo ruoli come caposquadra, supervisore di Vfx e ora gestisce la propria società di effetti speciali. I suoi crediti includono spot pubblicitari, film d‘animazione come KINGSGLAIVE: FINAL FANTASY XV e numerosi film come HARRY POTTER, FAST & FURIOUS,UNA LUNA CHIAMATA EUROPA, MIDSOMMAR e CURTIZ.
I premiati e I membri della Giuria degli Excellence Awards saranno tra gli ospiti della 32ma cerimonia di premiazione degli European Film Awards il 7 Dicembre a Berlino.

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.

Potrebbero anche interessarti