Logo Serial Gamer Videogiochi
Logo Serial Gamer Videogiochi
2

Remothered: Tormented Fathers arriverà a fine ottobre in Early Access su Steam

30 Set 2017 | Videogiochi, PC, PlayStation 4

Condividi sui Social!

Nella giornata odierna, alla Milan Games Week 2017 in corso nel capoluogo lombardo in questo week-end conclusivo di settembre, Darril Arts e Stormind Games hanno annunciato l’arrivo a fine ottobre del loro bellissimo titolo horror, Remothered: Tormented Fathers, in Early Access su Steam.

Il gioco approderà sulla piattaforma di Valve il 31 ottobre, giusto in tempo per festeggiare Halloween provando le prime fasi di questa splendida produzione italiana di cui vi abbiamo già parlato in queste pagine con due diverse anteprime della beta, al prezzo di 12,99.

Nel loro blog, gli sviluppatori, hanno rivelato che sarà giocabile circa il 50% del titolo finale, che non resterà molto tempo in Early Access essendo in una fase avanzata dello sviluppo e che sarà possibile mantenere i salvataggi tra la versione in Accesso Anticipato e quella definitiva, in modo da poter continuare l’avventura senza doverla ricominciare. Inoltre la versione in uscita ad ottobre avrà solamente i sottotitoli in inglese, mentre la versione finale avrà il supporto di molte altre lingue tra cui ovviamente l’italiano.

Gli sviluppatori hanno inoltre annunciato che al lancio della versione Early Access, il prossimo 31 ottobre 2017, verranno svelati anche nuovi dettagli sulla versione PlayStation 4 del gioco.

Trovate maggiori informazioni sul blog degli sviluppatori, a questo indirizzo; restate sintonizzati sulle nostre pagine per tutte le novità su Remothered: Tormented Fathers.

Condividi sui Social!

Paolo Lorenzini

Dispotico caporedattore di Serial Gamer Italia, dopo anni a girovagare per le redazioni di settore ha deciso di costruirsi una “casa” su misura che gli permettesse di offrire un’informazione libera, priva di clickbait e gestita in maniera equa e meritocratica.

Paolo Lorenzini

Dispotico caporedattore di Serial Gamer Italia, dopo anni a girovagare per le redazioni di settore ha deciso di costruirsi una “casa” su misura che gli permettesse di offrire un’informazione libera, priva di clickbait e gestita in maniera equa e meritocratica.

 Seguici su: