Anteprime PC Speciali

Techwars Online 2: quando fare un gioco sui robot non basta – Anteprima

Quando ci si trova davanti ad un titolo basato su robottoni si spera sempre di vivere delle sensazioni simili ai film diretti da Michael Bay oppure di immedesimarsi nella serie animata Gundam, con le quali i ragazzi del nuovo millennio sono cresciuti, purtroppo però non sempre le cose vanno come sperato e nel recensire il nuovo lavoro del team Argus Games, Techwars Online 2, capiremo perché questo titolo, disponibile su Steam in Early Access alla cifra abbastanza ingiustificata di 11,99€, si presenta come un vero e proprio buco nell’acqua.

Robot russi contro robot americani

Appena lanciato il titolo avremo la possibilità di usufruire di un tutorial che ci spiegherà le principali caratteristiche del gioco sviluppato da Argus Games, con la possibilità di impratichirci con i pochi comandi messi a disposizione che consentiranno di muoversi con i classici tasti wasd e successivamente alle varie armi che si potranno utilizzare in battaglia sparando con il tasto destro e sinistro, e cambiando gli oggetti offensivi con 1 e 2. Avremo diverse opportunità a disposizione tra cui missili, laser e mitragliatrici, ossia tutti gli armamenti che non possono mancare su un robottone di ultima generazione pronto a far guerra ad ogni singolo altro ammasso meccanico che si troverà davanti.

Completato il tutorial, non obbligatorio anche perché le meccaniche saranno davvero basilari, potremo buttarci nella mischia, innanzitutto scegliendo tra due tipi di mecha, Dominion e Kato, che rappresenteranno rispettivamente la Russia e gli USA con la possibilità di variare il tipo di gioco dato che i primi permetteranno di chiamare attacchi aerei mentre i robot americani avranno l’abilità di utilizzare uno scudo e diventare temporaneamente immuni ai danni.

Arrivati all’hub principale potremo scegliere col passare del tempo la nostra configurazione ideale per il nostro amico meccanico con la possibilità di comprare diversi robot con altrettante caratteristiche differenti e oggetti equipaggiabili.

Fatto ciò potremo scendere in battaglia ed affrontare altri giocatori online, ma, per quanto si possa essere speranzosi nelle prime fasi di gioco subito si intuisce che Techwars Online 2 è un titolo datato in partenza, telecamera dall’alto, con comandi ottimizzati malamente, movimenti lenti, legnosi e frustranti dei nostri ammassi meccanici che risultano davvero mal fatti.Gli scontri con i giocatori risultano poi poco emozionanti e privi di verve, dato che non si baserà sulla bravura di quest’ultimi bensì su chi sparerà di più addosso all’altro, con la possibilità di andare in superiorità numerica contro l’avversario e aver la meglio più facilmente.

Anche se lo scontro tra robottoni ricoprirà un ruolo molto importante nel gioco, non sarà l’obiettivo principale dato che i giocatori dovranno si scontrarsi ma con lo scopo di catturare determinate postazioni, in quello che si presenta in tutto e per tutto come un dominio a squadre con tre location da catturare e da tenere più a lungo possibile per portare a casa punti e vincere la partita. Da notare anche molto lag che condiziona a volte le partite con una serie di scatti tra robot che non permettono di colpire accuratamente il nemico oppure di prender colpi senza averli visti arrivare.

Un gioco di dieci anni fa

Anche per quanto riguarda l’aspetto tecnico e grafico il titolo lascia molto a desiderare, risultando appieno una produzione arretrata, che si presenta nel 2017 ma che in generale sembra datata ad una decina di anni fa.

Già dalle prime fasi si capisce che il titolo è poco curato, con una realizzazione dei mecha abbastanza approssimativa che non rende giustizia ai giochi di questo genere ma anche dell’ambiente circostante che si presenta davvero male alla vista del giocatore con texture che sembrano a volte stiracchiate e con la presenza di edifici abbastanza identici tra loro.
Forse una delle poche note positive è la possibilità di abbattere i palazzi circostanti che permette di disintegrare le coperture degli avversari, anche se, una volta che colpiremo un edificio, vedremo mano a mano staccarsi dei pezzi che una volta arrivati a terra scompariranno.

Anche per il comparto sonoro sono presenti alcune note liete come alcuni brani che riescono a dare un minimo di carica in un’atmosfera generale che si presenta davvero sottotono.

Un titolo non all’altezza

Techwars Online 2 si presenta come un titolo sui robottoni con delle idee che se vogliamo sono anche interessanti, ma che, tastiera alla mano, risulta davvero una delusione sotto tutti i punti di vista. Da un gameplay molto raffazzonato con pochissime scelte tra armi e personalizzazione, a un lag continuo nelle partite che spesso diventa fastidioso, passando per un comparto tecnico e artistico completamente insufficiente con una grafica molto sottotono e una qualità non all’altezza.

Contando che poi il titolo viene venduto a 11,99€ non ci sono molti motivi per acquistarlo, se non quello di sperare in qualche miglioramento.

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.