Serie TV Speciali 1

Serial Gamer consiglia: Santa Clarita Diet – Finalmente degli zombie che non si prendono troppo sul serio

Santa Clarita Diet

Partiamo oggi con una nuova rubrica, “Serial Gamer consiglia“, con cui vi proporremo videogiochi, serie TV, anime e film di cui per il momento non pubblicheremo delle vere e proprie recensioni, ma appunto dei semplici consigli.

Pensiamo che questa rubrica sia funzionale per potervi consigliare le produzioni che ci hanno maggiormente colpito senza costringervi a leggere righe su righe della classica recensione. Fateci sapere cosa ne pensate e se vorreste vedere sulle nostre pagine anche la versione video di questa rubrica.

Santa Clarita Diet – Netflix (disponibile dal 3 febbraio 2017)

Siete stanchi dei morti viventi di The Walking Dead e vorreste una serie sì con gli zombie ma che faccia anche ridere?

Netflix accorre ancora una volta in vostro soccorso, portandovi Santa Clarita Diet, serie tv horror-comedy creata da Victor Fresco (già sceneggiatore di alcuni episodi di My Name is Earl).

Gli sposi Sheila (interpretata da una Drew Barrymore in forma smagliante) e Joel (Timothy Olyphant, il Mickey di Scream 2) lavorano come agenti immobiliari a Santa Clarita, in California. La vita della coppia prende una piega inaspettata dopo che Sheila affronta un drammatico cambiamento, diventando uno zombie che si ciba di carne umana.

La serie conta (purtroppo) solo 10 episodi da 30 minuti circa ciascuno, che non riuscirete a non vedere tutti d’un fiato!

 

Sheila non è certo uno zombie che va ai 0,2 km/h, anzi! Da quando inizia a mangiare carne umana, ottiene un’energia e una forza incredibili, tanto che spesso è il marito a dover essere salvato quando si ritrovano in situazioni “pericolose”.

Difatti la serie è piena di personaggi girl power, dalla protagonista alla figlia Abby che in qualsiasi altro film americano sarebbe l’eroe figo senza macchia e senza paura che cammina al rallenty con dietro un’auto che esplode.

Mentre gli ometti protagonisti sono tutto tranne che “machi”, come l’adolescente vicino di casa Eric, tipico nerd a cui si rivolge la famiglia non appena scoprono dell’inconveniente “help, mia moglie/mamma è diventata uno zombie”

Non mancano le scene splatter, quindi se siete deboli di stomaco forse non fa al caso vostro, ma vi assicuro che ne vale la pena quindi mandate giù i conati e correte a divorare questa serie!

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Debby Lorenti

La leggenda narra di un procione nerd alla guida di uno Scania asfalta-typo, ma in realtà... è proprio così.

Potrebbero anche interessarti