Cinema Film News

La Disney non riassumerà James Gunn per Guardiani della Galassia Vol. 3

All’inizio di questa settimana, il cast di Guardiani della Galassia ha rilasciato una dichiarazione congiunta in cui ha rivelato di supportare pienamente James Gunn e che vorrebbe vederlo reintegrato come regista nel terzo capitolo della saga. Sfortunatamente, stando a quanto rivelato da Variety, l’appello sembra non abbia sortito gli effetti sperati.

Come già annunciato, la Disney ha infatti licenziato Gunn a causa di alcuni tweet risalenti a diversi anni fa, in cui il regista faceva dell’ironia su alcune tematiche quali pedofilia e violenze sessuali.

Quasi sicuramente il cast prenderà comunque parte al progetto qualunque sia la decisione della Disney, nel caso dovrebbero affrontare azioni legali per recedere il contratto.  Sembra  che il licenziamento di Gunn sia stato approvato sia da Alan Horn sia dal CEO Bob Iger. “Non penso che la Disney lo riassuma“, dice una fonte vicina al regista. “Quei tweets erano davvero pessimi e Disney ha uno standard diverso dagli altri studi”. Si dice anche che lo studio non fosse a conoscenza dei Tweet prima che fossero riemersi.”

Per quanto riguarda la sostituzione, non sembra che la Disney abbia fretta di scegliere il regista di Guardiani della Galassia Vol.3. Jon Favreau (Iron Man), Talks Waititi (Thor: Ragnarok) e i fratelli Russo (Avengers: Infinity War) potrebbero essere in lizza per dirigere la pellicola; l’unico problema è che sono al momento tutti occupati con altri progetti e quindi la Disney potrebbe guardare altrove.

Cosa succederà? Vi terremo aggiornati…

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Potrebbero anche interessarti