Cinema Extra Serie TV Speciali

Best of 2017 – La rivincita delle serie TV

Il 2017 corre verso la sua conclusione, lasciandosi alle spalle evidenti segni del suo passaggio. Il panorama delle serie TV si è decisamente ampliato di proposte nuove ma anche di grandi ritorni. Durante il corso dell’annata, non sono mancati dibattiti, tal volta costruttivi, tal volta un po’ meno. Personalmente, posso ritenermi molto soddisfatto dalle nuovissime proposte, ma la paura che il dio denaro ed il fan service distruggano la magia di alcune produzioni è viva. Non dilunghiamoci oltre e vediamo la top 3 del 2017!

Terzo posto: Gomorra – La Serie, Stagione 3

Gomorra 3

Terzo posto per una produzione nostrana! Certo, non è una stagione esente dai difetti, ma sicuramente conferma quanto di buono ci può ancora essere nel prodotto italiano. La storia, leggermente più romanzata rispetto alle stagioni precedenti, è intensa, emozionante e qualitativamente di ottima fattura. La lunghissima attesa è stata ampiamente ripagata con 12 episodi, che ripercorrono la salita al potere criminale non solo di Scampìa e Secondigliano, ma di tutta Napoli. Immancabile per tutti coloro i quali desiderino vedere una storia di mafia cruda e senza mezzi termini. Complimenti a Claudio Cupellini e a Francesca Comencini, i due registi.

Secondo posto: Mindhunter

Mindhunter

Ad un passo dalla vittoria si ferma una piacevolissima novità: Mindhunter. David Fincher, dopo il grande successo nelle serie tv con House of Cards, si rimette in gioco. Ci immerge nelle violenti mente dei serial killer, con lo scopo di mappare una serie di ragionamenti/comportamenti che possano aiutare nelle indagini future. La poetica di Fincher assume una sfumatura ancora diversa, seppur molto riconoscibile. Non documenta, né provoca tensione, ma entra nelle camere più oscure della mente criminale, analizza e racconta una sorta di “genesi” del male. Una chicca imperdibile all’interno dell’offerta Netflix, che con le unghie e coi denti sta velocemente conquistando l’approvazione di tutte le tipologie di spettatori.

Primo posto: Tredici

Tredici

Nel momento in cui scrivo, scorrono le note di una delle tante, meravigliose musiche di Tredici: The Night We Met, di Lord Huron. Tredici, altra produzione Netflix, ha creato un dibattito molto acceso attorno a se, coprendo di fatto, ciò che la serie si era premessa di raccontare: storie di bullismo, di violenza, di cecità e di come esse influenzino irrimediabilmente l’adolescenza. Ma spero vivamente di sbagliarmi. Tredici ha un soggetto delicato, che tratta tematiche tanto potenti quanto delicate, raccontate attraverso una sceneggiatura originale, fresca ed emozionante. Preparatevi, la storia di Hannah Baker e di come si si sia tolta la vita, non potrà lasciarvi indifferenti, né ad occhi asciutti.

La scelta è stata difficile, difficilissima. Lasciare fuori dal podio perle come Stranger Things 2, Dark, Game of Thrones 7, Legion e moltissime altre, è frutto di un ragionamento che spero di potervi raccontare in un articolo di approfondimento. Ma di fronte a tanta offerta, abbiamo vinto tutti. Godiamocela.

Davide Battiston

Laureando in Design e Comunicazione Visiva, da sempre nutro passione per i videogiochi, i film e le serie tv. Cosa mi incuriosisce di più? Decisamente il lato artistico.

Potrebbero anche interessarti