Nintendo Switch Speciali 1

Speciale: Nintendo Switch

batteria di switch

Dopo un anno e mezzo di silenzio, nel giro di appena 4 mesi, Nintendo ha finalmente svelato al mondo la sua nuova console casalinga dall’anima portatile. Parliamo di Nintendo Switch, annunciata prima con un lungo trailer e successivamente presentata il 13 gennaio 2017, alle ore 5:00 italiane, non con il classico Nintendo Direct, che da anni accompagna le presentazioni di tutte le novità della casa di Kyoto, ma con una vera e propria diretta live-streaming trasmessa da Tokyo. Senza perdere ulteriore tempo, andiamo immediatamente ad analizzare il nuovo sistema da gioco casalingo di Nintendo, partendo dalle informazioni sul suo utilizzo fino alla line-up di lancio e dei mesi successivi e le caratteristiche tecniche.

La console

Nintendo Switch è una console di tipo “ibrido”, che si può utilizzare sia in casa che fuori casa. Nintendo Switch è simile ad un tablet ed è dotato di uno schermo in risoluzione 720p da 6 pollici. A lato si trovano i Joy-Con, destro e sinistro, che altro non sono che i controller (che analizzeremo più avanti). Lo schermo è touchscreen, dotato di tecnologia touchsense sviluppata da Immersion.

La console può essere collegata alla Base di Nintendo Switch. Conosciuta come “dock”, la base serve sia per ricaricare la batteria di Nintendo Switch (che può comunque essere caricata anche tramite un qualsiasi charger con cavo USB Type-C) sia per utilizzare la console insieme alla TV. Una volta collegata, infatti, il segnale video viene trasferito allo schermo e il giocatore utilizza i Joy-Con comodamente seduto sul divano, esattamente come avviene su PS4 e Xbox One. In modalità portatile o tabletop, la batteria ha una durata variabile dalle 2,5 alle 6 ore.

Per quanto riguarda invece la memoria, Nintendo Switch potrà disporre di 32GB (ancora non è chiaro se una parte sarà destinata al sistema operativo). La memoria è espandibile con schede micro SD fino ad un 1TB.

I giochi non saranno su disco ma utilizzeranno delle Game Card, più o meno simili a quelle già viste sulla famiglia DS e 3DS. Non è ancora chiaro se i giochi dovranno essere necessariamente installati sulla console oppure potranno essere utilizzati senza installazione e se i salvataggi verranno archiviati nella memoria interna della Game Card o di Nintendo Switch. La console sarà region free, rendendo dunque possibile la lettura di software provenienti da paesi differenti rispetto a dove è stato acquistato il sistema.

Anche se Nintendo non ha divulgato specifiche tecniche precise, Nvidia ha già dichiarato che la console utilizzerà uno speciale SOC (system-on-chip) Tegra, costruito appositamente per la console. La RAM dovrebbe invece aggirarsi sugli 8GB.

I controller

Chiamati Joy-Con, i due controller sono dotati di diverse feature mai svelate prima da Nintendo, se non durante la presentazione della console. Di Joy-Con ne esistono due: uno sinistro e uno destro. Entrambi possono essere utilizzati come un unico controller in alcuni giochi (come ad esempio in Mario Kart 8 Deluxe o 1-2-Switch), mentre per altri sarà necessario averne un paio per giocatore. I Joy-Con possono essere ricaricati sfruttando un Joy-Con Grip oppure mentre la stessa console è in carica nella Base. I due Joy-Con possono essere tenuti in mano separatamente oppure sfruttando il Joy-Con Grip, che permette di avere un controller “classico”.

 

All’interno dei Joy-Con sono presenti dei sensori di movimento, esattamente come nel Wii Remote. I Joy-Con sono in grado di rilevare la distanza di un oggetto e anche la sua forma. Presente il Rumble HD, caratteristica che permette ai giocatori di rilevare esattamente, ad esempio, quanti oggetti sono presenti in un recipiente. Presente anche il lettore NFC per gli amiibo.

Nintendo proporrà anche un controller “standard”, dotato di HD Rumble, sensore NFC per gli amiibo e sensori di movimento. Chiamato Pro Controller, sarà collegabile senza fili, esattamente come avviene per i Joy-Con.

Servizi online

Esattamente come avviene con PlayStation Network e Xbox Live, anche Nintendo metterà in vendita dei piani di abbonamento per l’online di Nintendo Switch. Inizialmente il servizio sarà gratuito (anche se partirà, almeno al lancio, esclusivamente in USA e Messico), ma nell’autunno del 2017 verrà introdotto quello che possiamo definire “Plus” o “Gold” delle controparti Sony e Microsoft.

Abbonandosi al servizio, i giocatori riceveranno un gioco per NES o SNES per un mese, sconti esclusivi sul futuro shop e la possibilità di utilizzare la chat vocale, che non sarà inclusa nell’OS di Nintendo Switch ma utilizzerà un’applicazione per iOS e Android (escluso, almeno per il momento, il supporto a Windows 10 Mobile).

Accessori

Al lancio di Nintendo Switch saranno venduti anche una serie di accessori per la console. Li elenchiamo poco più in basso, con relativo prezzo in Euro (grazie GameStop.it)

  • Nintendo Switch Pro Controller: 69,99 Euro
  • Custodia con pellicola protettiva: 19,99 Euro
  • Nintendo Switch Charging Grip: 59,99 Euro
  • Nintendo Switch Set 2 Joy-Con Rosso/Blu: 79,99 Euro
  • Cinturino Joy-Con Grigio: 4,99 Euro
  • Joy-Con singolo: 49,99 Euro
  • Blocco alimentazione: 29,99 Euro

Lineup di lancio

Nintendo Switch arriverà nei negozi con 5 giochi: The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Just Dance 2017, Skylanders Imaginators, Super Bomberman-R e 1-2-Switch.

Lineup 2017

Nel corso di quest’anno, su Nintendo Switch arriveranno anche i seguenti giochi:

  • Snipperclips – Diamoci un Taglio (marzo)
  • Has-Been Heroes (marzo)
  • FAST rmx (marzo)
  • Mario Kart 8 Deluxe (28 aprile)
  • ARMS (primavera)
  • PuyoPuyoTetris (primavera)
  • Disgaea 5 (primavera)
  • Rime (primavera)
  • Splatoon 2 (estate)
  • The Elder Scrolls V: Skyrim (autunno)
  • Super Mario Odyssey (Natale)
  • Xenoblade Chronicles 2 (2017)
  • Steep (2017)
  • Ultra Super Street Fighter II – The Final Challenge (2017)
  • Sonic Mania (2017)
  • Minecraft (2017)
  • I am Setsuna (2017)
  • Syberia 3 (2017)
  • NBA 2K18 (2017)
  • Dragon Ball Xenoverse 2 (2017)
  • EA Sports FIFA (2017)

Il contenuto della confezione

Nella scatola base di Nintendo Switch si troverà la console, una coppia di Joy-Con (grigi o Neon Blue e Neon Red), un adattatore AC, la Base di Switch, il Joy-Con Grip (che NON ricarica i due controller) e due laccetti per i controller. Non è incluso nessun gioco né demo.

Altri dettagli:

  • I laccetti per i Joy-Con estendo i pulsanti dorsali
  • Il tempo medio di durata della batteria è di circa 2,5 ore con The Legend of Zelda: Breath of the Wild
  • La console non può essere ricaricata quando è in Tabletop mode
  • Nintendo Switch ha un costo di 299,99 Dollari negli USA e 29.980 Yen in Giappone

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 102 mm x 239 mm x 13.9 mm (con i Joy-Con collegati)
  • Peso: 297 g (198 g con i Joy-Con collegati)
  • Schermo: Touch screen capacitivo/6,2 pollici LCP/ risoluzione 1280 x 720
  • CPU/GPU: processore NVIDIA Tegra
  • Memoria di sistema: 32 GB (parte dello spazia sarà riservata al sistema operativo)
  • Connettività: wireless LAN (compatibile IEEE 802.11 a/b/g/n/ac) / Bluetooth 4.1 (solo per la modalità TV sarà possibile usare una connessione LAN via cavo)
  • Uscita video: risoluzione massima 1920 x 1080, 60 fps – tramite cavo HDMI nella modalità TV. Nella modalità tablet e portatile la risoluzione massima è 1280 x 720
  • Uscita audio: supporta PCM lineare 5.1 – tramite cavo HDMI nella modalità TV
  • Altoparlanti: stereo
  • Porta USB: porta USB Type-C usata per caricare la console o collegarla alla base per Nintendo Switch
  • Presa audio: uscita stereo
  • Slot scheda di gioco: solo per schede di gioco per Nintendo Switch
  • Slot schema micro SD: compatibile con schede di memoria microSD, microSDHC e microSDXC. Per utilizzare le schede di memoria microSDXC è necessario scaricare un aggiornamento tramite una connessione a Internet.
  • Sensori: accelerometro/ giroscopio/ sensore di luminosità
  • Ambiente operativo: temperatura 5 – 35° C / umidità 20 – 80%
  • Batteria interno: batteria agli ioni di litio, capacità 4310 mAh. La batteria non è rimovibile
  • Durata della batteria: la batteria può durare più di sei ore, ma ciò dipende dal software e dal tipo di utilizzo. Esempio: con The Legend of Zelda: Breath of the Wild la batteria garantisce un’autonomia di circa tre ore
  • Tempo di ricarica: circa 3 ore per ricaricare completamente la console quando è in modalità riposo.

 

 

Alessandro Adinolfi

Alessandro scrive di videogiochi da 10 anni. Tra una partita e un articolo, si rilassa con l'indie rock e le serie TV.

Potrebbero anche interessarti