Logo Serial Gamer Videogiochi
Logo Serial Gamer Videogiochi
2

Persona 5 Strikers: i Ladri Fantasma in vacanza cambiano stile – Recensione

9 Mar 2021 | Recensioni Videogiochi, Nintendo Switch, PlayStation 4, PlayStation 4 Pro, PlayStation 5, Recensioni, Videogiochi

Condividi sui Social!

Continua l’epopea della serie Persona e dopo il grandissimo successo di Persona 5 e del migliorato Persona 5 Royal, Atlus ha deciso di far proseguire le avventure dei Phantom Thieves of Hearts con un seguito diretto del primo titolo citato ma con alcune differenze sostianziali: questo nuovo capitolo infatti, intitolato Persona 5 Strikers, si discosta da quanto visto nel 5 e nel 5 Royal portando il tutto sotto il genere musou, con Atlus che ha affidato lo sviluppo del gioco ai ragazzi di Omega Force. Anche se l’idea è quella di dar vita ad un sequel unico gli sviluppatori sono riusciti a dar vita ad una produzione che va ben oltre il semplice musou implementando anche feature che lo portano a strizzare un occhio anche agli action RPG, formando di fatto un ibrido tra questi due generi. Vediamo dunque se Atlus e Omega Force sono riusciti a tenere alto il livello della serie dopo i capolavori di Persona 5 e Persona 5 Royal.

Vacanze movimentate

Persona 5 Strikers è stato sviluppato in concomitanza con Persona 5 e proprio per questo i fatti raccontati dal gioco trattano le vicende subito dopo il sopracitato titolo non tenendo conto di quanto visto nella versione Royal. Il tutto si svolge in estate dopo le tormentate vicende di Persona 5 con Joker e i suoi amici che decidono di passare insieme l’estate compiendo un lungo viaggio attraverso il paese ma, ovviamente, non tutto va come deve andare e nel mentre una nuova entità viene alla ribalta con l’obiettivo di soggiogare il genere umano prendendo il controllo della società. Dopo una nuova capatina nell’iconica Velvet Room Joker si ritroverà a dover ributtarsi insieme ai suoi amici nel Metaverso scoprendo l’esistenza delle Prigioni, una versione più complessa dei Palazzi che rappresentavano i pensieri malvagi di alcune persone. Proprio questi luoghi del Metaverso
caratterizzeranno le vicende narrate in questo titolo con i Ladri Fantasma che saranno avvicinati addirittura dall’ispettore Zenkichi Hasegawa che costringerà i ragazzi a trovare un accordo per non finire in gatta buia con l’obiettivo di rintracciare i vari Monarchi sparsi per il paese.
In tutto questo la storia principale è decisamente piacevole e si porta a termine in una quarantina d’ore con la possibilità di prender parte anche a moltissime missioni secondari che allungheranno ulteriormente la longevità del titolo targato Atlus.

P1 1 Serial Gamer

Più che un musou… quasi un action RPG

A livello di gameplay il titolo, come detto in precedenza, prende a piene mani lo stile dei musou distanziandosi però dal concetto classico del genere andando a ibridare queste meccaniche con quelle che ben abbiamo conosciuto in Persona 5 sia per quanto riguarda il combattimento e l’esplorazione sia per le fasi da visual novel che caratterizzano la parte narrativa che, spesso, in queste tipologie di giochi viene considerata di meno. Si alterneranno quindi fasi di esplorazione ambientate nei quartieri più famosi di Kyoto e Shibuya dove raccogliere indizi e scoprire quanto sta succedendo al fine di identificare i Monarchi presenti in loco, a sezioni ambientate nelle Prigioni che ora, a differenza dei Palazzi e Memento di P5, non avranno limiti temporali non dovendo essere preparati a tutti i costi tenendo conto del calendario permettendo inoltre di rientrare spesso alla base per recuperare HP e SP.
Proprio in queste zone del Metaverso che si sviluppa il combattimento con le aree che sono più ampie rispetto ai vecchi Palazzi offrendo più situazioni e possibilità di spostamenti ai giocatori con i protagonisti che potranno addirittura arrampicarsi su diversi oggetti come pali della luce, cornicioni e quant’altro sia per colpire i nemici con attacchi specifici sia per scalare determinati muri e porzioni di mappa.
A differenza dei musou poi non troveremo una muraglia di nemici da affrontare area per area bensì dovremo farci largo con dei nemici di pattuglia che, una volta venuti in contatto con i nostri personaggi, faranno comparire delle schiere di ostili all’interno di una determinata zona. Prima degli scontri sarà inoltre possibile prendere di sorpresa i nemici attraverso le Imboscate (così come succedeva in Persona 5 e P5Royal), le quali saranno utili per prendersi un vantaggio togliendo ulteriori HP prima di incominciare lo scontro.
Nello scontro poi i Ladri Fantasma avranno diverse frecce al proprio arco con tutta una serie di attacchi analoghi ai capitoli principali della serie, con la possibilità di svariare da colpi normali legati all’arma bianca in possesso del personaggio, agli attacchi speciali fino ad arrivare alle armi da softair da usare a distanza; ovviamente saranno presenti anche i Persona che andranno spessp ad influenzare gli equilibri della battaglia con la possibilità di richiamare i suddetti spiriti attraverso la pressione di un tasto dando vita a quella che è a tutti gli effetti una pausa tattica utile per selezionare al meglio l’attacco più performante a seconda delle debolezze dei nemici (quest’ultime segnate anche durante la selezione).
Insieme a tutte queste possibilità si vanno ad aggiungere anche ulteriori mosse speciali come nel caso dell’Assalto fondamentale sui nemici storditi oppure la Staffetta, la quale consente di alternare i personaggi in attacchi continui che diventeranno sempre più prorompenti.

persona 5 strikers review extra 8 Serial Gamer

Oltre al combattimento con le varie ordate Persona 5 Strikers presenta anche un’ampia componente ruolistica praticamente analoga a quella vista in Persona 5 che permette ai giocatori di gestire il proprio equipaggiamento andando a ricercare le migliori armi, vestiti e accessori possibili, così come i Personae con la possibilità di fondere e potenziare le diverse creature in modo da dar vita a evocazioni ancor più potenti; presente infine anche una sorta di albero delle abilità che consente di usufruire tutti una serie di bonus utili per potenziare i personaggi o, per esempio, i drop delle battaglie.

nbYjbrQJwwNfRwrpmchhtf Serial Gamer

Qualche compromesso grafico

Per quello che riguarda l’aspetto grafico il titolo mostra il fianco in alcune situazioni per via della sua natura cross-gen tra PlayStation 3 e PlayStation 4, questo infatti si nota anche al riutilizzo di diversi asset già visti nello spin-off Daincing in Starlight. Purtroppo questo si ripercuote nella qualità soprattutto delle texture, spesso povere di dettagli, e di un filtro anti-aliasing non al massimo dell’efficienza. Migliore invece il frame rate con il titolo che riesce a mantenere una continua fluidità decisamente apprezzabile con la possibilità inoltre di scegliere tra due modalità grafiche, una con i 60 fps e 900p su PS4 (1080p su PS4 Pro), l’altra incentrata sulla risoluzione che porta quest’ultima a 1080p su PS4 e 1440/2160p su PS4 Pro.
Detto questo non si può poi non parlare della colonna sonora composta dal mitico maestro Shoji Meguro, il quale ha dato vita ad una serie di brani fantastici con delle tendenze più rock rispetto agli altri capitoli. Infine risulta buono il doppiaggio sia giapponese che inglese con la presenza inoltre di una localizzazione testuale in italiano che ritorna dopo la sorpresa di Persona 5 Royal con discreti risultati.

persona 5 strikers Serial Gamer

I Ladri Fantasma sono una sicurezza

Persona 5 Strikers riporta alla ribalta i Ladri Fantasma dopo le avventure di Persona 5 e Persona 5 Royal legandosi a questi titoli sotto alcuni aspetti replicando le componenti narrative e di RPG ma staccandosi in maniera decisa introducendo la componente musou, con il team di Omega Force che è riuscito a confezionare un’opera decisamente all’altezza della situazione. Ovviamente il titolo è altamente consigliato a tutti coloro i quali hanno apprezzato e divorato i suddetti titoli con la possibilità di variare anche a livello di gameplay ma con la stessa profondità narrativa.

*Versione Testata: PS4, grazie al codice fornitoci dal publisher

Condividi sui Social!

Persona 5 Strikers

€69,99
8.5

Trama

8.0/10

Gameplay

9.0/10

Grafica

7.5/10

Sonoro

9.3/10

Longevità

8.5/10

Pro

  • Una nuova avventura con i Ladri Fantasma
  • Diverse possibilità nei combattimenti
  • Sonoro eccellente

Contro

  • Graficamente non eccelso
  • Ritmo forse fin troppo spezzato dai dialoghi

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.

 Seguici su: