Serial Gamer Logo
Logo serial gamer
2

World of Warcraft Shadowlands: Catene del Dominio è disponibile

30 Giu 2021 | News, PC

Condividi sui Social!

I campioni mortali di Azeroth spiccano il volo verso il Carceriere all’interno della Fauce insieme ai loro alleati delle quattro Congreghe nell’ultimo capitolo di Shadowlands, Catene del Dominio, ora disponibile!

Catene del Dominio offre ai giocatori tantissimi nuovi contenuti da scoprire, tra cui:

  • Nuova area: Korthia – Scopri le nuove missioni e i segreti che ti attendono nella nuova e misteriosa area che il Carceriere ha trascinato nella Fauce.
  • Nuova incursione: Sanctum del Dominio – Giungi sulla cima di Torgast in questa incursione da 10 boss che porterà a un epico scontro finale con la Dama Oscura in persona, Sylvanas Ventolesto.
  • Nuova mega-spedizione: Tazavesh, il Bazar Celato – Scopri le merci esotiche, i mercanti e le strane creature di questo Bazar degli Alienatori, che culminerà in un rischioso assalto che coinvolgerà potenti manufatti di Azeroth.
  • Volo nelle Terretetre – Spicca il volo nelle quattro zone delle Congreghe: il Bastione, Maldraxxus, Selvarden e Revendreth.
  • E molto altro – I giocatori potranno affrontare la Stagione 2 di Shadowlands delle spedizioni Mitiche+ (con un nuovo modificatore stagionale, Tormento) e del PvP. Ci saranno inoltre aggiornamenti a Torgast, Torre dei Dannati e nuove armature cosmetiche, mascotte, cavalcature e imprese.

Per una lista completa degli aggiornamenti ai contenuti di Catene del Dominio, consulta il sito web di World of Warcraft: https://worldofwarcraft.com/it-it/

Condividi sui Social!

Paolo Lorenzini

Dispotico caporedattore di Serial Gamer Italia, dopo anni a girovagare per le redazioni di settore ha deciso di costruirsi una “casa” su misura che gli permettesse di offrire un’informazione libera, priva di clickbait e gestita in maniera equa e meritocratica.

Paolo Lorenzini

Dispotico caporedattore di Serial Gamer Italia, dopo anni a girovagare per le redazioni di settore ha deciso di costruirsi una “casa” su misura che gli permettesse di offrire un’informazione libera, priva di clickbait e gestita in maniera equa e meritocratica.

 Seguici su: