Multipiattaforma PlayStation 5 Recensioni Recensioni Videogiochi Xbox Series S Xbox Series X

Control Ultimate Edition: Jesse Faden ed i suoi poteri arrivano su next-gen – Recensione

Disponibile a partire dallo scorso 2 febbraio su PlayStation 5 e Xbox Series X|S, Control Ultimate Edition è la versione next-gen completa dei due DLC già pubblicati su PC, Xbox One e PlayStation 4 dell’ultima fatica degli svedesi di Remedy Entertainment pubblicata da 505 Games. Questa edizione, venduta ad €39,99, sfrutta tutte le possibilità delle nuove console ed ottimizza tecnicamente il gioco (SSD, 4K, framerate stabile e Ray Tracing), con notevoli risultati: scoprite tutto ciò che bisogna sapere su Control Ultimate Edition nella nostra recensione approfondita.

Poteri, misteri e paranormale alla Oldest House

Esattamente come nel titolo originale, uscito ad agosto 2019, vestiremo i panni di Jesse Faden (interpretata dalla bella attrice Courtney Hope), all’interno del Federal Bureau of Control, un’agenzia americana con sede in un palazzo brutalista a New York, che si occupa di studiare ed archiviare strani oggetti che creano eventi paranormali.

Arrivata nella Oldest House (il nome del palazzo sede del FBC), la nostra protagonista si trova ad essere nominata suo malgrado Direttore dell’agenzia, avendo preso in mano la speciale pistola che ne conferisce la “carica” dal precedente possessore che non ha fatto una bella fine, essendo apparentemente morto suicida e ad affrontare una terribile minaccia: infatti una potente entità, l’Hiss (il sussurro) è riuscita a squarciare il velo che separa il mondo reale da quello paranormale, corrompendo tanto l’edificio quanto la maggior parte degli agenti del FBC. L’unica in grado di fermare tutto ciò è ovviamente Jesse, aiutata dall’Arma di Servizio, che nel corso dell’avventura potrà assumere cinque diverse forme sbloccabili e potenziabili durante la progressione(dal colpo caricato al colpo esplosivo passando per colpi rapidi e frantumanti) e i suoi poteri telecinetici, che aumenteranno controllando e liberando diversi strani oggetti presenti nel palazzo.

Il gameplay si arricchisce, come i poteri e l’arma della protagonista, man mano che sbloccheremo le abilità e completeremo le missioni principali (10) e le numerose secondarie disponibili, con zone accessibili solo una volta superato un determinato punto della trama o acquisito uno specifico potere di Jesse. Durante l’esplorazione dell’Holdest House non solo avremo centinaia di collezionabili, dai documenti ai nastri audio, dalle videocassette alle mod per l’arma e i poteri, ma saremo chiamati ad affrontare anche una buona quantità di enigmi, una varietà davvero ricchissima di nemici, forniti di diversi poteri dall’entità sovrannaturale e anche originali Boss Fight, che potranno essere sfidati in maniera davvero molto libera utilizzando anche in maniera originale combinando i diversi poteri a disposizione di Jesse, di cui eviterò una descrizione accurata per lasciare a coloro di voi che ancora non hanno potuto apprezzare questo titolo la sorpresa nel provarli.

Oltre alla trama principale, che può essere completata in circa 12-15 ore ed alle missioni secondarie, completano l’offerta i due DLC già pubblicati per la scorsa generazione di console e su PC: The Foundation, che porta la protagonista ad esplorare una nuova zona nel palazzo del FBC, le Fondamenta e che permette inoltre di scegliere un nuovo potere o una nuova forma dell’Arma di Servizio e AWE, in cui Jesse dovrà recarsi nel Settore Investigazioni ed esplorare gli Eventi del Mondo Alterato (Alterate World Event) con collegamenti ad uno dei precedenti titoli di Remedy, Alan Wake che renderanno entusiasti i numerosi fan della saga dedicata allo scrittore horror.

A lustro per le nuove console

Su PlayStation 5 e su Xbox Series X è possibile scegliere tra due differenti opzioni grafiche: a 1440p e 30 fps con Ray Tracing attivo, oppure a 1440p con 60 fps e senza Ray Tracing (su Xbox Series S è disponibile solo quest’ultima, senza possibilità di scelta). In entrambe le modalità il framerate, a differenza della versione old-gen, è stabilissimo e non mostra mai incertezze nemmeno nelle tantissime situazioni concitate che il gioco propone.

Anche graficamente il titolo, già molto valido su PS4 e Xbox One, mostra i muscoli con effetti luce più realistici e migliorie nei dettagli dell’ambientazione. Certo su PC di fascia alta il risultato è sempre di gran lunga migliore, ma il titolo gira davvero in maniera fluida ed appagante su entrambe (e anche su Xbox Series S) le console di nuova generazione.

Il comparto sonoro è spettacolare, sia a livello di musiche che di doppiaggio (in inglese con sottotitoli ottimamente realizzati in italiano) ed il level design è studiato davvero in maniera ottimale con numerose aree e zone ben realizzate e diversificate.

In conclusione, Control Ultimate Edition è un titolo che dovete assolutamente recuperare se non avete avuto ancora modo di giocarlo sulle console old-gen, una delle migliori produzioni, a livello artistico, tecnico e narrativo di Remedy Entertainment con una trama ben sceneggiata e ricca di colpi di scena ed un gameplay a tratti davvero sorprendente, che offre molteplici opportunità ai giocatori grazie alla combinazione dei diversi poteri di Jesse. Se invece avete già giocato alla versione Xbox One o PS4, sicuramente vale la pena farci un pensierino, soprattutto vista la sua presenza gratuita nel PlayStation Plus di febbraio su PS5 e il costo budget che equivale praticamente al prezzo di vendita precedente dei soli DLC.

*Versione testata: Xbox Series X|S, grazie ad un codice fornito dal publisher.

Control Ultimate Edition

€39,99
9.1

Trama

9.0/10

Grafica

9.5/10

Gameplay

9.5/10

Longevità

8.5/10

Sonoro

9.2/10

Pro

  • Grafica e prestazioni adeguate alle console next-gen
  • Trama straordinaria
  • Gameplay divertente, vario ed originale
  • Due espansioni comprese...

Contro

  • Nessuna novità a livello di contenuti rispetto alla versione old-gen

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Paolo Lorenzini

Editor in chief di Serial Gamer, dopo anni di gavetta su diversi portali videoludici ne crea uno nuovo perché crede in un'informazione libera ed obiettiva.