Nintendo Switch Recensioni Recensioni Videogiochi

Hero-U: Rogue to Redemption, La mia esperienza al Collegio Fantasy su Switch – Recensione

Hero-U: Rogue to Redemption

Tra le innumerevoli avventure grafiche uscite a cavallo degli anni ‘90, trova un posto indubbiamente speciale la saga di Quest for Glory, ideata e sviluppata dai coniugi Corey e Lori Cole e pubblicata da Sierra Games, in particolare per la sua non indifferente contaminazione GDR a livello di dinamiche di gameplay. Questa struttura ibrida è mantenuta viva nel nuovo progetto dei sopraccitati sviluppatori creato in collaborazione con lo studio indipendente Transolar Games; trattasi di Hero-U: Rogue to Redemption, quasi un seguito spirituale dell’ormai terminata saga targata Cole già disponibile per Linux, Mac e PC (via Steam) dal 10 luglio 2018. Io sono qui per parlarvi del suo porting per Switch edito da Silesia Games, in uscita oggi (9 febbraio 2021) al prezzo di 19,99 € e che ho avuto la fortuna di provare in anteprima per voi. Andiamo quindi ad esplorare assieme questo titolo, potenzialmente molto interessante ma che non riesce a spiccare il volo come dovrebbe.

A cavallo tra Harry Potter, Dungeons & Dragons e Il Collegio

Hero-U: Rogue to Redemption ci mette fin da subito nei panni di Shawn O’Conner, un giovanissimo aspirante ad un posto nella fantomatica Gilda dei Ladri di Caligari, capitale dell’isola di Sardonia. Il suo battesimo di fuoco non potrebbe essere più semplice: entrare nella casa di un nobile per rubargli una moneta fortunata decorata, appunto, col simbolo di un quadrifoglio. Dopo aver portato a termine questa semplice richiesta, familiarizzando con le dinamiche di gioco classiche da avventura grafica basate sull’interazione completa con l’ambiente circostante, la fortuna sembra abbandonarci del tutto fregandosene altamente della moneta che abbiamo nel taschino, gettandoci tra le braccia di un misterioso individuo.

Questo anziano signore ci pone di fronte ad un bivio con fare particolarmente minaccioso: essere incarcerati oppure frequentare la nuovissima Hero University, il cui scopo è forgiare una nuova generazione di mirabolanti eroi. Impossibilitato a fare altro, il nostro Shawn si trova costretto a seguire il misterioso figuro al vecchio castello che si staglia imponente sulla città, chiedendosi perché mai qualcuno si sia interessato al futuro di un povero ragazzo qualsiasi come lui. Dopo essere stato abbandonato dal vecchio ed aver svolto un breve test attitudinale condotto dal terribile attendente Mortimer Terk, viene sancita la giusta sezione alla quale assegnare Shawn: si tratta della Classe dei Malandrini, figure simili ai ladri per attitudini ed abilità ma che compiono le loro azioni a fin di bene … che Università degli Eroi sarebbe sennò?

Hero-U: Rogue to Redemption

Ed è qui che ha inizio la nostra avventura totalmente personalizzabile all’interno di Hero-U: Rogue to Redemption, all’insegna del mistero ma soprattutto della vita scolastica nella sua accezione più pura, dai compiti a casa fino alla socializzazione coi propri compagni … con l’aggiunta di qualche pericoloso dungeon da esplorare qua e là. Fondamentale sarà dunque permettere a Shawn di migliorare le proprie Abilità, rispettivamente Agilità, Atletica, Carisma, Determinazione, Fortuna, Intelligenza, Magia e Percezione, ed i propri Talenti, quali Arrampicata, Combattimento, Difesa, Furtività, Gioco, Lancio ed Uso strumenti, al fine di poter superare qualsiasi situazione nel migliore dei modi e per farlo il giocatore dovrà immergersi appieno nella vita scolastica della Hero-U per comprenderne ogni dinamica, interpretando il malandrino nel modo che ritiene più opportuno.

Nonostante queste buone premesse, Hero-U: Rogue to Redemption non riesce ad avere un grande mordente sul giocatore, questo principalmente per via dell’eccessiva preminenza del teen drama piuttosto banale rispetto agli altri aspetti della sua sceneggiatura. Il prodotto in sé resta comunque godibile, ma l’avanzamento al suo interno è caratterizzato da una lentezza che potrebbe scoraggiare i più, rendendolo ancor più di nicchia di quel che già è.

Hero-U: Rogue to Redemption

Un comparto tecnico sufficiente

Hero-U: Rogue to Redemption non risplende per quanto riguarda il suo comparto tecnico, sia a livello grafico, risultando però caratteristico per via dei suoi toni pittorici ed una non indifferente cura per il dettaglio, sia a livello sonoro, che sebbene si sposi alle varie ambientazioni risulta essere decisamente ripetitivo. Ciò non dovrebbe stupire, in quanto lo sviluppo è il primo progetto per i ragazzi dello studio indipendente di Transolar Games, ed in quanto tale decisamente low budget. Nonostante ciò il tutto non inficia eccessivamente sul titolo nel suo complesso, considerando soprattutto il genere d’appartenenza che punta più sulla narrazione che sulla realizzazione tecnica in sé.

Hero-U: Rogue to Redemption

Conclusioni

Hero-U: Rogue to Redemption è senza ombra di dubbio un titolo particolare, che chiaramente non è adatto a tutti i palati, nemmeno a chi ha dimestichezza con le avventure grafiche o coi GDR, cartacei o videoludici che siano. Se colto dalla giusta prospettiva riesce a catturare appieno il giocatore in quel fantastico scorcio della vita studentesca di Shawn, più precisamente in quel viaggio di crescita personale alla scoperta di un gran mistero che avvolge la sua vita ormai da anni. Affrontato con uno spirito più distaccato invece risulterà semplicemente un teen drama videoludico dal ritmo abbastanza tedioso.

È proprio per via di questa sua natura ambivalente che non riesco a spingermi troppo in là nella valutazione finale di Hero-U: Rogue to Redemption; anche con numerose avventure grafiche nel mio repertorio, questo titolo non è riuscito a coinvolgermi come speravo grazie alle premesse offerte. Un’occasione un po’ sprecata che però trova fortuna nel suo porting su Switch, in particolare grazie alla possibilità di interfacciarsi ad esso mediante il touch screen, cosa che semplifica oltremodo le cose all’interno di una avventura grafica trasposta su console.

Versione testata grazie al codice digitale fornito dal publisher

Hero-U: Rogue to Redemption

19,99 €
6.6

Trama

5.5/10

Gameplay

6.8/10

Grafica

6.0/10

Sonoro

6.0/10

Longevità

8.0/10

Qualità del porting

7.0/10

Pro

  • Completa libertà interpretrativa
  • Dinamiche di gameplay ibride interessanti

Contro

  • Narrazione tediosa e priva di mordente
  • Difficoltà linguistiche

Share and Enjoy !

0Shares
0 0