Multipiattaforma Nintendo Switch PC Recensioni Recensioni Videogiochi

War Truck Simulator: Camionisti dietro le linee nemiche – Recensione

Come la vita ci mette davanti alle situazioni più disparate che possono andare oltre le nostre previsioni, così anche il genere dei simulatori deve fare lo stesso in quanto imitazione (più o meno distorta) della realtà. Forse nessuno lo avrebbe chiesto, di certo in pochi ci avrebbero pensato, ma qualche mente illuminata del cosmo ha creato l’ennesima sfida per i giocatori di tutto il mondo. Non è solo una sfida di abilitazione, ma anche una sfida a concepire come diavolo si finisca in una tale circostanza.

Oggi abbiamo per le mani War Truck simulator.

Sviluppato e pubblicato da ultimate games, War truck simulator non ha bisogno di una storia vera e propria per reggersi su solide fondamenta di gomma bruciata e asfalto. Il titolo uscì ormai anni fa su PC, e oggi approda anche su Nintendo Switch, facendosi forte di una componente portatile ottima e che sarà in grado di fare sbocciare l’opera con nuove armi.

La trama, per la verità sottile, ci mette nei panni di un soldato con il compito di guidare camion nelle zone del fronte e al quale saranno assegnate svariate missioni da compiere davanti e dietro le linee nemiche. Avremo da esplorare 5 aree aperte nelle quali ci muoveremo per assolvere ai nostri incarichi: le difficoltà aumenteranno tra una zona e l’altra e queste si differenzieranno per morfologia del territorio, condizioni climatiche e stagioni. La nostra missione non sarà solo guidare il nostro bel camion, ma verranno anche i frangenti in cui dovremo prendere in mano il nostro mitraglione e sfoltire un po’ di rifiuti per la strada. Poi potremo passarci sopra con il nostro bolide.

Il gameplay dunque nel complesso è divertente e appagante, per quanto forse alla lunga ripetitivo: si tratta in ogni caso dell’elemento di maggiore peso dell’opera, ed è evidente che gli sviluppatori abbiano puntato su questo. Il risultato, per quanto semplice, è buono, e war Truck simulator risulta perfetto distrarsi un po’ e buttarsi in zona di guerra.

Il comparto tecnico di per contro risulta il principale limite del prodotto: graficamente war truck simulator è veramente ancorato a diversi anni fa e il colpo d’occhio è un po’ punitivo. Il frame rate è comunque solido, ma i poligoni sono veramente molto grezzi e squadrati e nel complesso tutto il comparto non è assolutamente all’altezza. Certo è da prendere in considerazione la natura “beverina” del titolo rispetto a qualunque pretesa di realismo visivo, ma specie in questo momento storico, specie su una console diversa dal pc, il pubblico si aspetta qualcosa di più.

In conclusione siamo davanti ad un’opera semplice ma con delle ambizioni: gli sviluppatori hanno puntato molto sul gameplay, che risulta genuinamente divertente e coinvolgente, con la sua spigliatezza e direttezza. Dall’altra parte il comparto grafico risulta il principale limite del prodotto: comunque tecnicamente stabile, il colpo d’occhio è pesantemente sacrificato e onestamente grezzo: un secondo lato della medaglia davvero oscuro e punitivo. La Guerra d’altronde è guerra e la sostanza sarà sempre più importante della forma.  Tanto vale salire a bordo del Truck e cominciare a fare il nostro lavoro.

War Truck simulator

6.2

Trama/Ambientazione

6.0/10

Gameplay

7.0/10

Grafica

5.5/10

Sonoro

6.0/10

Longevità

6.5/10

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Pietro Ferri

Senior Editor di Serial Gamer, è un appassionato di videogames fin da tenera età. Si interessa con dedizione all'approfondimento di qualunque forma d'arte che riesca a trasmettergli emozioni

Potrebbero anche interessarti