Logo Serial Gamer Videogiochi
Logo Serial Gamer Videogiochi
2

Persona 5: come uscire dai dungeon

16 Apr 2017 | Guide, PlayStation 4

Condividi sui Social!

Ecco una guida per uscire agevolmente dai dungeons presenti in Persona 5.

Nell’ultimo titolo di Atlus infatti spenderemo metà del tempo a esplorare le città e svolgere le attività proposte, e l’altra metà nei dungeons, che diventeranno sempre più complicati col passare del gioco, e potrebbero costringere il vostro party a tornare nel mondo reale per qualche giorno a riprendere le forze prima di proseguire.

Per rendere possibile questo processo esistono delle “Safe Room” reperibili all’interno di ogni dungeon che ci permetteranno di salvare i nostri progressi all’interno dello stesso. Una volta raggiunti questi luoghi, è possibile inoltre compiere un viaggio rapido verso qualunque altra stanza abbiate visitato precedentemente, facilitando lo spostamento e l’esplorazione delle suddette segrete.

Risultati immagini per persona 5 dungeon

Ma cosa dovremo fare per quanto riguarda il lasciare definitivamente un dungeon?

Abbandonare un dungeon in Persona 5 è quantomai semplice: dovrete infatti solamente prendere la mappa, farla scorrere fino all’ingresso del livello e dunque compiere un viaggio rapido li. La mappa sarà utilizzabile in qualunque momento, ma per eseguire il teletrasporto dovrete essere all’interno di una Safe Room.

Ovviamente esiste anche la possibilità di tornare sui nostri passi ripercorrendo tutta la strada compiuta fino a quel momento, ma il metodo sopra esplicato è sicuramente più veloce. Una volta che saremo all’entrata del dungeon potrete semplicemente dirigervi verso la porta e uscire.

 

Condividi sui Social!

Pietro "Pido" Ferri

Deputy Editor di Serial Gamer, viaggia per i Videogames, si guarda in giro, fa foto, respira l'aria. È un po' come un turista, ma nel senso buono. Si interessa con dedizione all'approfondimento di qualunque forma d'arte che riesca a trasmettergli emozioni

Pietro "Pido" Ferri

Deputy Editor di Serial Gamer, viaggia per i Videogames, si guarda in giro, fa foto, respira l'aria. È un po' come un turista, ma nel senso buono. Si interessa con dedizione all'approfondimento di qualunque forma d'arte che riesca a trasmettergli emozioni

 Seguici su: