Serial Gamer Logo
Logo serial gamer
2

Skybound: annunciata la serie antologica Skybound X per celebrare i 10 anni dell’etichetta

17 Apr 2021 | Fumetti, News

Condividi sui Social!

Skybound Entertainment ha annunciato una serie antologica, intitolata Skybound X, in uscita a partire da luglio 2021 per celebrare i 10 anni dalla nascita dell’etichetta, partner di Image Comics, fondata da Robert Kirkman.

La serie presenterà storie legate ai personaggi più noti della casa editrice, tra cui Rick Grimes, protagonista di The Walking Dead che sarà presente proprio nel primo numero di cui potete vedere la cover qui sotto.

skybound x 1 00 Serial Gamer

«Sorpresa! Pensavate veramente che avremmo lasciato passare il decimo anniversario di Skybound senza resuscitare alcuni dei nostri personaggi preferiti?», ha detto Kirkman nel comunicato d’annuncio, parlando proprio di Rick Grimes.

In Skybound X è stato annunciato che farà anche la prima apparizione a fumetti Clementine, personaggio della serie di videogiochi dedicati a The Walking Dead prodotti da Telltale e terminata da Skybound stessa nell’ultima stagione dopo la chiusura della software house americana.

Oltre a Robert Kirkman, tra gli autori di Skybound X ci saranno Ryan Ottley, Tillie Walden, Donny Cates, Joshua Williamson, Chip Zdarsky, James Harren e Daniel Warren Johnson. Tra i fumetti saranno presenti storie delle serie Assassin NationExcellence e Manifest Destiny.

Il primo numero di Skybound X, che sarà proposto con quattro diverse copertine, sarà distribuito negli Stati Uniti e in digitale il 7 luglio 2021.

Fonte: Fumettologica

Condividi sui Social!

Paolo Lorenzini

Dispotico caporedattore di Serial Gamer Italia, dopo anni a girovagare per le redazioni di settore ha deciso di costruirsi una “casa” su misura che gli permettesse di offrire un’informazione libera, priva di clickbait e gestita in maniera equa e meritocratica.

Paolo Lorenzini

Dispotico caporedattore di Serial Gamer Italia, dopo anni a girovagare per le redazioni di settore ha deciso di costruirsi una “casa” su misura che gli permettesse di offrire un’informazione libera, priva di clickbait e gestita in maniera equa e meritocratica.

 Seguici su: