Guide Multipiattaforma PC PlayStation 4 Speciali Xbox One

Dark Souls III: The Ringed City, come sconfiggere tutti i boss

Dark Souls III

Ecco una guida che vi aiuterà a a sconfiggere tutti i boss presenti in Dark Souls III: The Ringed City.

Nel corso di tutta la serie di Dark Souls siamo stati abituati da From Software a battaglie epocali contro le più disparate e mortali creature. L’ultimo DLC si mantiene il linea con quanto già visto durante la nostra breve o lunga esperienza nella saga, presentando 4 nuovi Boss , di cui uno opzionale e un’altro quanto mai “particolare”. Di seguito vi riveleremo le strategie da adottare per avere la meglio in ognuna di queste epiche battaglie. Ovviamente i contenuti sono SPOILER.

DEMONE AGONIZZANTE E DEMONE DEGLI ABISSI / PRINCIPE DEMONE

La bossfight sara divisa in due fasi: la prima, più semplice, ci vedrà affrontare il Demone Agonizzante e il Demone degli Abissi. A turno uno di questi ci incalzerà con cariche e colpi di artigli mentre l’altro, tenendosi più a distanza, tenterà di attaccarci con colpi in grado di infliggere il pericoloso stato di tossicità. Sconfitti entrambi questi mostri, sorgerà un’altro possente nemico, il Principe Demone, il cui pattern di attacco cambierà a seconda del demone che abbiamo ucciso per primo nella fase precedente. è consigliabile in ogni caso ingaggiare battaglia da vicino contro questo boss, poichè in questo modo risulterà molto meno pericoloso. Di seguito vi lasciamo un video esplicativo

MEZZALUCE, LANCIERE DELLA CHIESA

La seconda Bossfight proposta è assai particolare. ci vedrà infatti combattere contro il Giudice Argo, che protegge la cattedrale di Filianore. Questi non sarà di per sé un problema, ma sarà i grado di evocare, oltre a qualche fastidioso Guardiano del Dipinto in possesso di miracoli curativi per i suoi alleati, il lanciere della chiesa Mezzaluce (anch’esso nemico di poco conto ) e, molto più pericoloso, un giocatore reale appartenente al patto dei Lancieri della Chiesa, che verrà evocato come spettro blu con lo scopo di uccidere il portatore della brace. Questo potrà avvalersi delle cure dei guardiani, un consistente buff a tutte le sue resistenze, e un incantesimo simile ad Anime ricercanti che  verrà castato automaticamente e non sarà controllabile.

Per sconfiggere questo particolarissimo Boss è consigliabile in primis eliminare Argo, dunque il primo Guardiano del Dipinto e poi concentrarsi su Mezzaluce, che sia questo nelle vesti di un NPC  o che sia un invasore reale.

Risultati immagini per halflight dark souls 3

GAEL, IL CAVALIERE SCHIAVO

Il boss finale di The Ringed City sarà Gael, il Cavaliere schiavo al servizio della bambina di Ariandel. Questo è una nostra vecchia conoscenza, infatti oltre ad averci guidato attraverso il DLC, ci aveva anche aiutato durante la bossfight finale di Ashes Of Ariandel. Purtroppo i bei tempi delle gioiose cooperazioni sono finiti, e ora Zio Gael sarà del tutto intenzionato a farci il male maggiore possibile.

Dotato di elevatissime resistenze, durante una prima fase Gael ci incalzerà senza tregua con potenti attacchi fisici che sarà meglio schivare piuttosto che parare e con una carica che culminerà con una presa in grado di farci un danno non rilevantissimo. Portato il boss ad una determinata percentuale di vita, partirà una breve Cut scene che inaugurerà la seconda fase della battaglia, in cui il Cavaliere Schiavo potenzierà notevolmente i suoi attacchi, e li doterà di una “eco” simile a quella degli attacchi di dei Guardiani dell Abisso, rendendosi infinitamente più pericoloso. sarà inoltre in grado di usare una versione potenziata del miracolo Aureola della via Bianca e se staremo troppo distanti da lui ci crivellerà di frecce con la sua balestra a ripetizione.

Potrebbe andare peggio, potrebbe piovere.” diceva qualcuno. E infatti proseguendo nella bossfight si avvierà una terza fase, annunciata dal cambio della colonna sonora, nella quale dovremo prestare attenzione oltre al temibile Gael, anche ai fulmini che cadranno dal cielo procurandoci danni non indifferenti. Il moveset del boss resterà invariato se non per l’aggiunta al suo pattern della possibilità di creare un’esplosione che culminerà in un attacco magico di teschi oscuri a ricerca, in realtà molto facili da schivare (simili a quelli lanciati dal Martire Logarius presente in Bloodborne). Di seguito lasciamo un video dimostrativo.

MIDIR, DIVORATORE DELL’OSCURITA’

Midir è un discendente degli arcidraghi corrotto dall’oscurità similmente a quanto successo ad Artorias in DS1, ed è il boss opzionale di The Ringed City. È probabilmente il nemico più ostico del DLC e presenta resistenze elevatissime a tutto (soprattutto all’oscurità) e una debolezza al fulmine tipica di tutti i draconidi. il suo moveset vario lo rende pericolosissimo sia a distanza, dove tenterà di colpirci con fiammate, cariche e laser oscuri, sia in combattimento ravvicinato, dove ci attaccherà con fauci, artigli e pericolosi colpi di coda. inoltre viste le dimensioni del boss, la telecamera tenderà fastidiosamente a impazzire se eccessivamente vicini. Un metodo efficace quanto noioso per batterlo potrebbe essere quello di piazzare l’incantesimo “mercurio pestilenziale” sotto il drago, e sfruttare in questo modo le ampie finestre di tempo in cui Midir occuperà una determinata zona dell’arena. Di seguito vi lasciamo un video dimostrativo

The Ringed City è l’ultimo DLC di Dark Souls III, l’ultimo capitolo della acclamata saga di From Software, È stato reso disponibile per Playstation 4, Xbox One e PC il 28 marzo, e noi vi invitiamo a rimanere con noi per ulteriori novità e guide a riguardo.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Pietro Ferri

Senior Editor di Serial Gamer, è un appassionato di videogames fin da tenera età. Si interessa con dedizione all'approfondimento di qualunque forma d'arte che riesca a trasmettergli emozioni

Potrebbero anche interessarti