Guide Multipiattaforma PlayStation 3 PlayStation 4 Speciali Xbox 360 Xbox One

Destiny: Era di Trionfo, come completare le sfide Templare e Atheon nella Volta di Vetro

Dopo l’uscita di “Era di Trionfo” i giocatori di Destiny possono affrontare la Volta di Vetro per cercare di riempire il nuovo “record book” dedicato all’evento.

In seguito all’aggiornamento dell’incursione “La Fine di Crota” con la modalità sfida arrivato la scorsa settimana, in questi giorni tocca alla “Volta di Vetro“, che viene riportata in auge con difficoltà e livelli di luce massimi, anche in questo caso Bungie ha dotato il raid di una modalità sfida, che si basa sulle fasi Templare e Atheon.

La Volta contiene però anche alcune sorprese per i veterani di Destiny, li trovate qui di seguito.

Cambiamenti Volta di Vetro:

Nocche di Eao: disponibili nella prima cassa, prima dell’arena del Templare (Aumentano le ricompense ottenibili dal prossimo scontro nell’Incursione Settimanale).
Confluenze: Gli oracoli compaiono più rapidamente, ma in un numero inferiore di ordate
Cancelli: Devono essere recuperate tre reliquie
Cancelli: Le aree dei cancelli Vex sono più facili
Cancelli: I guardiani che hanno il marchio del vuoto al loro ingresso nei cancelli Vex, non avranno più il marchio una volta recuperata la Reliquia

Volta di Vetro modalità sfida:

Modalità sfida Templare: evitare che il templare si teletrasporti

In genere la lotta con il Templare coinvolge diverse fasi in cui lo scudo di quest’ultimo va fuori uso per un breve lasso di tempo e bisogna usare la Reliquia per fargli danni. Per questa modalità sfida, è necessario uccidere il nemico in una singola fase, ma andiamo con ordine.

Prima di arrivare al Templare un giocatore prende la Reliquia e si occupa di distruggere quante più Arpie possibili con l’attacco corpo a corpo. Così facendo, ricaricherà più in fretta la super abilità del manufatto, che potrà essere utilizzata per lanciare un colpo d’energia contro il Templare una volta che lo scudo sarà disattivato.

È consigliabile utilizzare abilità come Scoccata dell’Ombra del Cacciatore contro il Templare e l’abilità Armi della Luce del Titano per aumentare i danni.

Un giocatore deve provvedere all’uccisione degli Oracoli che compariranno nella mappa, se no l’intera squadra morirà.

Una volta che comparirà un messaggio in basso a sinistra in merito al tentativo del Templare di teletrasportarsi inizierà la vera sfida.

Un’aura circolare comparirà in un punto casuale della mappa, indicando la posizione finale del Templare. Sarà compito del Guardiano in possesso della Reliquia raggiungere l’aura e posizionarsi al suo interno, tentando di non soccombere, per proteggersi, sarà possibile utilizzare lo scudo (con la pressione del tasto L1 su PS4 o LB su Xbox One).

È importante che il giocatore incaricato di utilizzare il manufatto si sposti velocemente verso ogni zona di teletrasporto per evitare di fallire la sfida. Continuando con questa strategia, il Templare subirà un quantitativo considerevole di danni e sarà possibile completarla in pochi minuti.

Di solito il nemico tenterà di spostarsi a destra o a sinistra dalla posizione base, e quando si starà per spostare il cerchio si colorerà di rosso, basterà occupare le suddette posizioni per evitare il fallimento della sfida.

Ovviamente sono consigliatissimi almeno due titani con Armi e Benedizione della Luce e lanciamissili per fare il massimo dei danni al Templare.

Modalità sfida Atheon: ogni Guardiano deve distruggere un Oracolo in ogni fase

Per il completamento di questa sfida ogni guardiano dovrà distruggere almeno un Oracolo.

L’inizio del combattimento sarà uguale all’incursione normale, Atheon sceglierà tre Guardiani casualmente e li teletrasporterà in una dimensione alternativa: la Sala del Trono del passato (Marte, raggiungibile dal portale di sinistra) e quella del futuro (Venere, raggiungibile dal portale di destra). Per accedere al portale, uno dei tre Guardiani all’esterno dovrà posizionarsi sulla piattaforma del portale di riferimento (potete capire facilmente di quale si tratta osservando la posizione degli altri Guardiani sulla minimappa) fino a che il portale non sarà completamente aperto.

Consigliato attuare la classica strategia tre guardiani su una piattaforma e tre sull’altra, una volta che tre giocatori saranno teletrasportati, due di quelli all’esterno dovranno entrare nei portali, con il Guardiano rimanente che avrà il compito di tenere aperto il portale.

Chi prenderà la Reliquia dopo il teletrasporto dovrà fare pulizia eliminando i nemici (sfruttando l’attacco potente con il grilletto L2/LT), mentre gli altri due dovranno cominciare a distruggere un Oracolo a testa, lasciando al giocatore con l’Egida il compito di distruggere il terzo Oracolo. A questo punto, i tre Guardiani all’esterno dovranno entrare uno alla volta all’interno del portale e distruggere un Oracolo a testa.

Se un giocatore distruggerà più di un Oracolo la sfida sarà fallita.

Una volta che tutti e sei i Guardiani avranno ucciso un Oracolo, potrete uscire dal portale, lasciarvi purificare dal Guardiano in possesso della reliquia e posizionatevi nella piattaforma centrale per infliggere danno ad Atheon.

Qui sarà fondamentale che un Titano utilizzi una bolla con Armi della Luce, che andrà posizionata verso il bordo posteriore della piattaforma così da non intralciare i giocatori che spareranno protetti dal Guardiano con la Reliquia(L1/LB per usare lo scudo).

Avrete circa trenta secondi per colpire Atheon, in cui dovrete fargli più danni possibili vi consigliamo di utilizzare un fucile di precisione e armi come Gjallarhorn o Simulatore Dormiente, una delle soluzioni migliori è di certo il Fuso Martellante, che vi permetterà di inanellare fino a 18 colpi senza ricaricare nel caso in cui riusciate a infliggere un colpo preciso dopo l’altro.

Se farete tutto per bene Atheon dovrebbe andare giù anche in un solo turno, in caso contrario dovrete ripetere tutto il procedimento per portare a termine la sfida.

Fonte

 

Alessandro Reppucci

Senior Editor e responsabile YouTube di Serial Gamer, da sempre innamorato follemente dei videogames, dai 5/6 anni in poi ha macinato giochi su giochi di ogni genere.

Potrebbero anche interessarti