Recensioni Recensioni Serie TV Serie TV

#Commento – The Walking Dead – 7×10 New Best Friends/Uniti

The Walking Dead 7x10

Eccoci con il nostro commento sulla decima puntata della settima stagione di The Walking Dead, intitolata New Best Friends/Uniti.

#7e10 (New Best Friends/Uniti) Analisi senza spoiler

“Uniti” questo è il titolo del nuovo episodio di TWD uscito ieri in Italia. Dopo aver guardato l’episodio non vi è venuto in mente un titolo più appropriato? Insomma, dopo così tanto tempo passato in isolamento, dopo solo cibo per cani e una canzone da far venire voglia di buttarsi da una finestra ci voleva un po’ di spazio anche per Daryl!

Daryl è un personaggio non presente, in alcun modo, all’interno del fumetto di TWD. Si potrebbe dire che è un’esclusiva della serie TV. Il nostro grande arciere (o…”balestriere”? Boh) è uno dei personaggi più amati e, secondo me, ci sono tanti motivi per amarlo e no donne…non parlo del suo fantastico sex appeal (anche se, si è particolarmente bello).

Il più giovane dei due Dixon ha avuto un’evoluzione incredibile dalla prima serie e se nella sesta pensavamo che fosse arrivato al “massimo”, ecco che cambia nuovamente atteggiamento.

L’uccisione di Joe il grasso in modo così violento lo ha plasmato nuovamente e sicuramente sarà sempre più violento; ciò non vuol dire che non abbia un punto debole, Carol.

Carol nel fumetto muore mentre è la figlia che sopravvive e diventa la fidanzatina di Carl (nella serie le è andata bene, ahah scherzo. Adoro Carl.)

Nella serie invece Carol è una specie di ninja ammazza tutti, ma ce ne ha messo di tempo per diventare così come l’amiamo oggi e questo sicuramente è anche in parte grazie a Daryl, che per lei non ha mai smesso di lottare.

La piccola Sophia è morta lasciando nel cuore della madre un vuoto immenso, che non riempirà mai con nessuna altra bambina, tanto che non si affezionerà a nessuno se non ai pochi che conosceva fin dall’inizio, in particolare al giovane Dixon. Tra loro due c’è un amore speciale, un amore materno incredibile, tanto che secondo me questo episodio poteva benissimo intitolarsi “Daryl e la sua famiglia”.

Nello scorso episodio abbiamo visto “odio fare la doccia” abbracciare Rick in un abbraccio lungo e tenero, loro due sono praticamente fratelli e ricordate benissimo chi era il suo vero fratello di sangue, no? Ieri sera abbiamo invece assistito ad un abbraccio meraviglioso tra Carol e Daryl, che mostra quanto una tiene all’altro, come.madre e figlio.

Attenzione, da qui in avanti analizziamo la trama dell’episodio, pertanto è SPOILER.

L’episodio ha veramente inizio con Rick che cerca di portate dalla sua parte questa nuova comunità che gli punta le armi al collo, capitanato dalla temibile e irremovibile Jades.

Jades inizialmente rifiuta di credere alle parole di Rick, ma grazie alle parole del devoto Gabriel e alla scoperta di tutte le provviste e le armi in possesso di Negan e dei Salvatori, sembra accettare, ma è solo un modo per attrarre il nostro “sceriffo” in una simpatica trappola.

Il nostro eroe viene gettato in una sorta di arena, dove viene attaccato dallo zombie corazzato (che Attacco dei Giganti levati dalle scatole proprio) ma riesce a sconfiggerlo e a dimostrare la sua forza ed il suo valore, così Jades, dopo varie contrattazioni per le ricompense, accetta di allearsi con i sopravvissuti di Alexandria.

La scena poi si sposta a re Ezekiel e Morgan che fanno il solito “scambio” dei maiali con la vita, e Morgan viene ferito e privato del suo amatissimo bastone. Poco dopo Daryl parla con Morgan, appena tornato nel Regno , e cerca di convincerlo a parlare con il Re per convincerlo della necessità di lottare contro i Salvatori.

Dopo aver litigato con il braccio destro del Re, che voleva tendere un agguato ai Salvatori facendo ricadere la colpa su Carol, il nostro eroe dai capelli unti deciderà di andare a parlare con l’amica, che non vede da tempo.

Carol, che nel frattempo ha ricevuto anche la visita del Re e di altri abitanti del Regno, rimane ovviamente basita alla vista di Daryl e lo fa entrate in casa senza pensarci due volte, a differenza di quanto visto in precedenza con gli altri ospiti, ritenuti dalla donna “poco graditi”.

Qui Daryl, dopo averla vista piangere, decide di non dirle nulla sulla morte di Abraham e Glenn e se ne va, ma non prima averla stretta a sé e avvolta tra le sue braccia. L’episodio finisce con il nostro “arciere” che si reca ad Hilltop per prepararsi all’imminente guerra.

Appuntamento alla prossima settimana con il nostro commento all’undicesimo episodio della settima stagione di The Walking Dead, intitolato: Hostiles and Calamities.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Potrebbero anche interessarti