Recensioni Recensioni Serie TV Serie TV 1

#Commento – The Walking Dead – 7×09 – Rock in the Road/Ci vuole coraggio

TWD

Eccoci con il nostro commento sulla nona attesissima puntata della settima stagione di The Walking Dead, intitolata Rock in the Road/Ci vuole coraggio.

Nella prima parte del nostro format #Commento, indipendentemente dalla serie o dall’autore dell’articolo, troverete sempre le nostre impressioni, naturalmente “spoiler-free”, sull’episodio. Nella seconda parte invece troverete la nostra analisi commentata della trama dell’episodio. Trovate il messaggio in grassetto che vi indica dove dovete fermarvi a leggere per evitare spiacevoli anticipazioni.

#7e09 (Rock in the Road/Ci vuole coraggio) Analisi senza spoiler

“Ci vuole coraggio” è questo il nome dell’episodio uscito in Italia il 13 febbraio della serie The Walking Dead e diciamo che dopo i promo usciti precedentemente mi ero già fatta un’idea della puntata, che più o meno ha rispettato le mie aspettative.

L’episodio è incentrato sul ritrovato spirito di combattimento di Rick e sulla ricerca di alleati per sconfiggere i Salvatori.

“Alexandria, Hilltop, Il Regno, abbiamo tutti una cosa in comune…siamo schiavi dei Salvatori” sono queste le parole con cui Rick cerca di fare leva per creare un esercito, per liberarsi così finalmente dai Salvatori perché nonostante stiano affrontando un’apocalisse, tutti i sopravvissuti, vogliono vivere dignitosamente, dopotutto è la natura umana.

Questo nono episodio è stato abbastanza movimentato, nonostante fosse solo di passaggio, infatti, non è per nulla noioso, anzi, c’è una scena anche molto divertente in cui è protagonista Negan, anche se non si vede e guardando capirete di cosa parlo.

Attenzione, da qui in avanti analizziamo la trama dell’episodio, pertanto è SPOILER.

L’episodio inizia con Padre Gabriel che prende tutte le scorte di cibo e tutte le armi e le porta via da Alexandria e già qui sono rimasta alquanto perplessa, ma fin da subito non ho minimamente creduto ad un possibile “ammutinamento” da parte del prete.

Le vicende vanno avanti con un Rick più in forma che mai, pronto a sfoderare le sue splendide capacità di stratega e ottimo oratore infatti riesce a convincere Re Ezekiel ad allearsi con lui nella lotta contro i Salvatori mentre Enid convince alcuni abitanti di Hilltop.

Tutti i personaggi stanno cambiando in meglio, secondo me, ma l’unica che davvero sta diventando insopportabile è Rosita che, dopo la morte di Abraham, non fa altro che creare scompiglio e rispondere male a tutti come con Morgan, Eugine e anche la povera Sasha che viene brutalmente liquidata con parole molto forti che lasciano intendere che tra lei e Abraham ci fosse stato effettivamente qualcosa.

Anche nei confronti di Padre Gabriel si comporta con ostilità, pensando subito al peggio ma si è comunque dimostrata utile per disinnescare l’ordigno sulla strada che ha permesso al nostro gruppo di sopravvissuti di rifornirsi di esplosivi.

Qui c’è stata una scena davvero interessante, in cui non ho potuto fare a meno di applaudire, in quanto non solo ci ha dimostrato quanto Rick sia intelligente, ma ci ha anche donato una scena un po’ splatter che in una serie horror non fa mai male, viva il frullato di vaganti!

Un’altra scena epica, che probabilmente vale più di tutto l’episodio, sono le parole di Negan nei confronti di Joey il grasso, che mi hanno letteralmente uccisa, ogni singola parola di quel discorso è stata epica ma mai quanto la faccia di Rick e degli altri che ascoltavano quelle parole con un’espressione da “ma noi veramente prendiamo ordini da una persona così?”.

Insomma l’episodio mi è piaciuto e anche se avrei voluto vedere Negan, il suo discorso mi ha tirata su di morale, ma mai quanto l’ultimissima scena dell’episodio in cui i nostri protagonisti vengono accerchiati da innumerevoli persone armate, dove Rick sfodera uno splendido sorriso vittorioso e liberatorio invece di preoccuparsi.

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Potrebbero anche interessarti